Recensione The Heir – Serie The Selection #4 di Kiera Cass

Trama

Sono passati vent’anni da quando America Singer ha partecipato alla Selezione e conquistato il cuore del principe Maxon. Ora, nel regno di Illéa, è tempo di dare inizio a una nuova competizione. Il Paese infatti è in diffi coltà: il popolo è inquieto e infelice, la tensione cresce ogni giorno e la situazione è sempre più precaria. Solo una Selezione potrebbe risollevare gli animi dei sudditi e alleggerire l’atmosfera. E questa volta toccherà alla futura erede al trono, Eadlyn, scegliere tra i trentacinque pretendenti arrivati a Palazzo. Il re e la regina però non hanno fatto i conti con il carattere indipendente e determinato della giovane principessa, che non ha alcuna intenzione di assecondare questa farsa e lasciare decidere agli altri della sua vita. L’idea che la Selezione possa regalarle la stessa favola d’amore dei suoi genitori non la sfi ora nemmeno. Ma scoprirà presto che il suo lieto fi ne non è poi così impossibile come aveva pensato…

  1. NOVELLA The Queen (The Selection #0.4 con Amberly)
  2. NOVELLA The Prince (The Selection #0.5 con Maxon)
  3. The selection (The Selection #1 con America e Maxon)
  4. The elite (The Selection #2 con America e Maxon)
  5. NOVELLA The Guard (The Selection #2.5 con Aspen)
  6. The one (The Selection #3 con America e Maxon)
  7. Ancora inedito

Recensione

Carina l’idea di ambientare la storia vent’anni dopo visto che alla fine del terzo libro ero rimasta con la curiosità di sapere come si sarebbero evolute le scelte politiche di Maxon e America, ma ho trovato che i personaggi non fossero all’altezza degli altri romanzi e che la protagonista sia da prendere a badilate da quanto è antipatica. Partiamo da un riassutino: Eadlyn è la primogenita di America e Maxon e futura regina visto che nel corso degli anni sono state abolite le caste e permesso che anche le figlie femmine potessero salire sul trono. Eadlyn prende molto sul serio il suo ruolo, ma è anche convita di essere la più potente, la più intoccabile e la più amata, convinzioni che la fanno apparire agli occhi altri un’altezzosa principessa viziata e piena di sé (cosa dal mio punto di vista, assolutamente esatta). La famiglia reale, dopo aver dato vita ad un lungo periodo di pace, si trova ad affrontare lo scontento dei cittadini che non riescono a trovare lavoro e che non apprezzano la monarchia e i suoi agi. E’ necessario trovare una soluzione in fretta prima che le sommosse diventino un vero e proprio movimento rivoluzionario e per risollevare il morale dei propri sudditi, Maxon e America decidono di organizzaThe heir - Kiera Cassre una Selezione in onore della figlia Eadlyn che sembra tutt’altro che predisposta a prendere marito. Messa di fronte all’insistenza dei genitori, la principessa non può fare altro che acconsentire e invitare 35 ragazzi delle province che proveranno a conquistarla con ogni mezzo. Nel frattempo, mentre viene trasmesso in tutta Illèa il reality show, i regnanti cercheranno una soluzione alla crescente violenza che dilaga nel paese. Fare la conoscenza di un bel gruppo di ragazzi non sembra una cosa tragica, ma per un tipo chiuso, schivo e freddo come Eadlyn si trasforma in una vera e propria impresa che la porta a chiudersi ancora più in se stessa e a confermare il pensiero del popolo che la giudica egoista e indifferente alle sofferenze altrui. Come partecipanti della Selezione troviamo alcuni personaggi chiave che ricopriranno senz’altro un ruolo importante nel prossimo libro: Kile, cresciuto a palazzo ma mai preso in considerazione da Eadlyn; Henri, un simpatico ragazzo straniero che si porta dietro Eric, l’interprete; e i fratelli della principessa. Insomma, la struttura come potete capire è molto simile a quella dei primi libri e oscilla tra il frivolo (bisticci d’amore, appuntamenti e innamoramenti) e alcune considerazioni politiche che danno spessore al romanzo e lo rendono nel complesso scorrevole e piacevole. Tuttavia non posso ritenermi soddisfatta del tutto un po’ perché ho trovato che la Cass si sia buttata su questo romanzo per mancanza di idee originali (e quindi meglio andare sul sicuro) e un po’ perché Eadlyn è una ragazzetta viziata che non si rende conto che al mondo non c’è solo lei. Probabilmente nel prossimo libro ci sarà un cambiamento in lei e ci stupirà, ma per ades41485391880046e2b07cc431562e748eso avrei solo voluto prenderla a schiaffi. Anche i pretendenti sono privi di carattere e molto poco interessanti, non mi è rimasto impresso quasi nessuno. Da notare una cosa che mi ha lasciata sconcertata: ma perché Maxon e America vengono descritti come due vecchi decrepiti che potrebbero schiattare da un momento all’altro quando hanno solo 40 anni?! Mi sento quasi offesa visto che non mi manca poi tanto ad arrivarci. Voglio scrivere una lettera di protesta alla Cass!

VOTO: 6,5

SENSUALITA’: 4,5

Annunci

Recensione La corona di Mezzanotte – Serie Il trono di ghiaccio #2 di Sarah J. Maas

Trama

Celaena è sopravvissuta ai lavori forzati nelle tremende miniere di Endovier e ha vinto la gara all’ultimo sangue per diventare la paladina del re. Da mesi il suo compito è uccidere per conto del sovrano, ma lei non ha mai rispettato il giuramento di fedeltà al trono: ha concesso alle vittime la possibilità di fuggire e ne ha inscenato la morte. Nessuno conosce il suo segreto, né il valoroso Chaol, l’amico e confidente di sempre, né il principe Dorian, ancora innamorato di lei. Ma quando una notte, in un corridoio buio, Celaena scorge una figura avvolta in un mantello nero, un altro segreto irrompe nella sua vita: nei sotterranei della fortezza cova una minaccia oscura e devastante, forse legata agli antichi riti magici banditi dal regno… È il momento delle scelte: contrastare questa magia ancestrale o andarsene? Abbandonarsi a un nuovo amore o rinunciare?

  1. Il trono di ghiaccio (Serie Il trono di ghiaccio #1)
  2. La corona di mezzanotte (Serie Il trono di ghiaccio #2)
  3. Heir of Fire (Serie Il trono di ghiaccio #3)

Recensione

“Non saprei dire se dovrei vergognarmi di aver voglia di stringerti in una giornata come quella di oggi o se dovrei essere grata che quello che è successo finora, nonostante tutto, in qualche modo mi ha portata da te”

Celaena ha vinto il torneo ed è diventata la paladina del re, per quattro anni dovrà sottostare al volere del sovrano e dopo quattro anni sarà finalmente libera per la prima volta in vita sua. Con gli incarichi del re non ha problemi, in fondo è l’Assassina di Adarlan e per lei non ci sono sfide troppo difficili, ma con la forza oscura che aleggia nel castello invece non se la cava altrettanto bene. Grazie all’aiuto di Elena, la prima regina di Adarlan, Celaena è riuscita a scoprire chi si nascondeva dietro agli omicidi dei paladini, ma in realtà è solo la punta dell’iceberg perché la forza maligna è sempre presente e ogni giorno più forte. In questo secondo capitolo ritroviamo finalmente il ritmo incalzante che aveva contraddistinto i racconti e che invece era mancato ne Il trono di ghiaccio, inoltre, oltre alle missioni di Celaena, il libro si arricchisce di La corona di mezzanottemisteri che devono essere svelati, libri magici che parlano una lingua sconosciuta, creature mostruose che vivono nel castello e indovinelli che metteranno a dura prova le capacità della migliore assassina del mondo. Parlando invece della parte sentimentale, Celaena alla fine dell’ultimo libro aveva deciso di troncare la relazione con il principe Dorian (E vai!) un po’ perché essendo la paladina del re, non è corretto intrattenere un rapporto con il principe ereditario, ma soprattutto perché è Chaol quello che vuole e che ha sempre voluto. Splendido il rapporto che nasce tra i due! Ho tifato per il capo delle guardie fin dal primo momento! Grande spazio viene dato anche a Nehemia che diventa la confidente di Celaena per tutti quegli aspetti soprannaturali che non può condividere con Chaol. Insomma, leggete questa saga e non ve ne pentirete!

Il resto del mondo svanì. E in quel preciso momento, dopo dieci lunghi anni, Celaena guardò Chaol e capì di essere a casa.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 6

IMPORTANTE: La casa editrice Chrysalide Mondadori non ha ancora fatto sapere se acquisterà o meno i diritti per l’ultimo libro della serie, Heir of fire. Vi chiedo cortesemente di firmare la petizione qua sotto:

https://www.change.org/p/chrysalide-mondadori-continuare-la-pubblicazione-della-serie-di-sarah-j-maas-il-trono-di-ghiaccio?recruiter=77211869&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=sponsor_page&utm_term=des-lg-no_src-no_msg

Aiutateci a mantenere viva la splendida storia di Celaena!

Recensione Una meravigliosa bugia – Happenstance Trilogy #1 di Jamie McGuire

Trama

Erin è all’ultimo anno di liceo e da sempre si sente diversa. Perché al contrario dei suoi compagni non ha una bella macchina, non veste alla moda, non va alle feste. Perché Erin è cresciuta da sola, con una madre che non riesce a prendersi cura di lei. Il suo unico desiderio è quello di fuggire. Fuggire da quella città, da quella scuola, dagli altri ragazzi che non fanno altro che criticarla. Fuggire e ricominciare da zero. Ma un giorno nella gelateria dove lavora, entrano due occhi verdi che Erin conosce bene. Appartengono a Weston il ragazzo più popolare del liceo. Weston che non ha paura di nessuno e ottiene sempre quello che vuole. Nessuna riesce a resistergli e ora all’improvviso sembra accorgersi proprio di lei. Lei che si è sempre sentita inadeguata e imperfetta. Erin non ha dubbi, non può cadere nella trappola di quello sguardo. Da un tipo così bisogna stare il più lontano possibile. È la scelta sbagliata. Eppure bastano solo poche ore passate a parlare per scoprire che dietro l’immagine di ragazzo forte e invincibile, si nasconde un animo pieno di sogni. Sogni che paiono irrealizzabili come quelli di Erin. Weston è il solo che comprende le sue insicurezze e le sue paure. Il solo che la fa sentire protetta, al sicuro. Ma lasciarsi andare non è facile. Soprattutto ora che una notizia inaspettata ha cambiato ogni cosa. Perché la vita può essere tutta una bugia. Per Erin permettere a qualcuno di avvicinarsi tanto da non avere più segreti è un’impresa ardua. Quasi impossibile.

  1. Una meravigliosa bugia (Happenstance Trilogy #1)
  2. Un magnifico equivoco (Happenstance Trilogy #2)
  3. Un’incredibile follia (Happenstance Trilogy #3)

Recensione

Happenstance è composta da tre racconti brevi (poco più di 100 pagine l’uno) e hanno come protagonista Erin, un’adolescente dall’infanzia problematica diventata nel corso degli anni il bersaglio preferito di alcune ragazze della sua scuola. Vive con sua madre Gina, un’alcolizzata e tossicodipendente che di materno ha veramente pochissimo, quindi ha sempre tirato avanti con le sue sole forze destreggiandosi come meglio può tra studio e lavoro. La sua unica speranza è finire in fretta l’ultimo anno delle superiori e andarsene definitivamente da quella cittadina che per lei ha avuto sempre e solo cattiverie. A scuola, le sue amiche di infanzia Alder e Sonny, le rendono la vita impossibile insultandola e mettendo in giro pettegolezzi infamanti sul suo conto. E pensare che da piccole erano molto amiche visto che sono nate tutte lo stesso giorno e che tutte e tre si chiamano Erin (da qui i soprannomi Alder, Sonny e Easter per differenziUna meravigliosa bugiaarle)! Tutto sembra scorrere come sempre fino a quando Weston, il fidanzato di Alder, comincia a prendere le difese di Erin, la aspetta fuori da lavoro per riaccompagnarla a casa o per un’uscita fuori città e le fa capire senza ombra di dubbio che tra lui e Alder è una storia senza senso che va avanti da anni solo per opportunismo. Erin è sempre stata attratta da Weston, è bello, intelligente e con lui riesce a parlare di tutto, ma il fatto che sia fidanzato e che presto entrambi partiranno per il college, non le permette di viversi a pieno la storia. E se Weston lasciasse Alder? E se una notizia inaspettata le cascasse addosso improvvisamente sconvolgendo la sua vita, come si comporterebbe Erin? A voi la lettura…

Di Jamie McGuire ho letto diverse cose e tutte piuttosto carine, ma questo racconto proprio non mi ha convinta. Il difetto principale è che ha inserito troppo cose in questo racconto, senza affrontarne una dall’inizio alla fine. Risulta tutto molto superficiale, a partire dai dialoghi a finire con il modo in cui tratta la notizia che capovolge l’esistenza di Erin. La caratterizzazione dei personaggi e la descrizione delle emozioni è molto tirata via, a differenza degli altri romanzi della solita autrice che invece si soffermavano moltissimo su ciò che provano i protagonisti. E’ sicuramente scorrevole e in poche ore si legge, ma per 6,99€ mi aspettavo molto molto di più.

VOTO: 4

SENSUALITA’: 6,5

Recensione Il trono di ghiaccio – Serie Il trono di ghiaccio #1 di Sarah J. Maas

Trama

Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all’inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l’amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno… A lei spetta il compito di estirpare l’oscura minaccia, prima che distrugga il loro mondo.

  1. Il trono di ghiaccio (Serie Il trono di ghiaccio #1)
  2. La corona di mezzanotte (Serie Il trono di ghiaccio #2)
  3. Heir of Fire (Serie Il trono di ghiaccio #3)

Recensione

Non sapeva perché, ma vederla lo faceva sentire uomo. Lei era come uscita da un sogno, un sogno in cui lui, anziché essere un giovane principe viziato, era un re.

Celaena da quasi un anno è rinchiusa nel campo di lavoro forzato di Endovier. Nessuno è mai sopravvissuto tanto, ma anche se Celaena è forte e la più abile assassina di Adarlan, i lavori forzati stanno fiaccando anche lei che non sa più se questa vita sia tanto meglio della morte. L’ultima cosa che si aspetta è che una guardia reale la venga a prelevare dalla miniera e la porti di fronte al principe ereditario di Adarlan che la vuole come sua paladina in un torneo organizzato a corte. Lavorare per il suo nemico numero uno è una soluzione che non aveva mai previsto, ma è l’unica occasione che ha per scappare dal campo di concentramento. Ed ecco che si parte alla volta del Castello di Ghiaccio in compagnia di Dorian, l’affascinante principe, e Chaol lo scontroso capo della guardia reale. Giunta a palazzo, Celaena conosce gli avversari contro cui dovrà combattere nei mesi a venire, ma non sono certo loro a spaventarla, piuttosto è il Re di Adarlan che con la sua aura scura e la devastazione che si è lasciato alle spalle,Il trono di ghiaccio mette in soggezione Celaena più di qualsiasi mostro o persona abbia mai fatto. Lui non sembra umano, emana una forza malvagia che mette i brividi a chiunque e dove trova la forza per sottomettere al suo volere tutti i regni del continente?. Ma Celaena non si lascia abbattere da delle sensazioni, il suo obbiettivo è molto chiaro: vincere il torneo, rimanere quattro anni agli ordini del Re e una volta svincolata dal contratto, viversi la sua meritata libertà. A ostacolarla nei suoi intenti ci si metterà un’oscura creatura che uccide i paladini e li squarcia pezzo per pezzo e i sentimenti che comincia a provare nei confronti del principe Dorian e di Chaol. Con Dorian può parlare di tutto, riesce ad essere se stessa e a rilassarsi, ma per Chaol ha sentito subito qualcosa di inesplicabile e un’attrazione fortissima. Chi sceglierà? Leggetelo e scopritelo!

Rispetto ai racconti, la narrazione è un po’ più lenta, colpa soprattutto del fatto che la storia si svolge quasi esclusivamente al castello. A parte questo aspetto, il libro è splendido, coinvolgente e ricco di intrighi come piace a me. Ho apprezzato molto che l’autrice abbia portato avanti il triangolo Chaol-Celaena-Dorian fino all’ultimo e che in generale abbia lasciato molto spazio alla parte rosa del romanzo. La storia prende inoltre una piega molto più fantasy rispetto ai racconti in cui la magia era quasi totalmente assente. Insomma, senza ombra di dubbio, lo consiglio a tutti! A presto con la recensione de La corona di mezzanotte!

Chaol la guardò per soppesare la decisione, poi rilassò le spalle. “Ti prego, non farmene pentire.” Lei gli accarezzò la guancia e lo superò. “Ecco perché mi piaci”. Lui non disse niente, ma la seguì tra la folla.

VOTO: 9

SENSUALITA’: 5

Recensione Il trono di ghiaccio (racconti) di Sarah J. Maas

Trama

  • L’assassina e il Signore dei Pirati

Il primo racconto che anticipa Il Trono di Ghiaccio, in uscita a maggio! Su un’isola remota in un mare tropicale, Celaena Sardothien, temuta assassina, è arrivata per una missione. È stata mandata dalla gilda degli Assassini per riscuotere un debito del Signore dei Pirati. Ma quando Celaena capisce che il pagamento non sarà in denaro ma in schiavi, la sua missione cambia: rischierà tutto per volgere in bene la missione che è stata mandata a realizzare….

  • L’assassina e il Deserto

I Sicari Silenziosi del Deserto Rosso sono gente di poche parole. In ogni caso, Celeana Sardothien non avrebbe molto di cui conversare: non li ha raggiunti per parlare, ma per essere addestrata dal più esperto degli assassini. Il silenzio è suo alleato, almeno finché lei non comincia a sospettare che nella fortezza si annidi un traditore, che lei dovrà scovare tra i molti Sicari Sileziosi, per annientare un nemico mortale.

  • L’assassina e il male

Quando il re degli Assassini affida a Celaena un incarico speciale per contrastare la schiavitù nel regno di Adarlan, Celaena non perde l’occasione di lottare contro questa pratica malvagia. La missione è oscura, rischia di essere fatale, e porta l’Assassina a esplorare i tetti della città, a immergersi nei bassifondi… e ciò che trova sarà peggio di un incubo.

  • L’assassina e l’impero

Il quarto racconto che anticipa il romanzo Il Trono di Ghiaccio , in uscita a maggio! All’Assassina Celaena Sardothien non manca nulla: ha una casa tutta per sé, l’amore del bellissimo Sam, e soprattutto la libertà. Ma non sarà mai davvero libera fino in fondo se non riuscirà ad allontanarsi dal suo vecchio maestro e protettore, Arobynn Hamel; Celaena ha bisogno di un’ultima missione per diventare per sempre libera . Ma quando si ha tutto, si ha tutto da perdere…

Recensione

Trono di ghiaccioLa serie Il trono di ghiaccio è composta da quattro racconti e due romanzi ed hanno tutti come protagonista l’assassina Celaena Sardothien. Per ora ho letto solo i racconti (comincio proprio ora il primo romanzo che promette già molto bene) quindi in questa sezione non troverete la recensione dei due romanzi che farò più avanti. Celaena Sardothien è una sedicenne con alle spalle un passato di sofferenze e morte, a nove anni il suo paese è stato sterminato e occupato dalle truppe del re di Adarlan che, oltre a distruggere tutto ciò che trovavano sul loro passaggio, hanno sradicato la magia dall’intero continente. Celaena, destinata a diventare una schiava, viene salvata da Arobynn che le dà una nuova speranza prendendola sotto la sua ala protettiva e facendola diventare l’assassina più abile di tutta Adarlan. Cominciano così le avventure straordinarie di una giovane donna che viene spedita in varie parti del regno per portare a termine le missioni assegnate da Arobynn, re degli assassini che tuttavia, missione dopo missione, non appare più come il grande uomo che l’ha salvata dalla prigionia, ma si trasforma piuttosto in personaggio subdolo che non si fa scrupoli ad accettare missioni di dubbia moralità. Al fianco di Celaena troviamo Sam, assassino anche lui e nemico di Celaena fin da quando erano bambini, ma come dice il detto “chi disprezza compra”, e forse tutto quest’odio nasconde un altro tipo di sentimento.

L'assassinaCelaena è orgogliosa, viziata, convinta che non ci sia nessuno al mondo meglio di lei e assolutamente splendida. Nonostante questa sua superbia e questo carattere scontroso, non si può fare a meno di amarla. E’ l’emblema della donna forte, sicura di sé e che non ha bisogno di un uomo per cavarsela. Aspettavo da tanto una saga fantasy piena di intrighi politici e avventure fantastiche! Vi avverto che questi quattro racconti di fantasy hanno molto poco, ma credo che nei romanzi successivi vedremo molta più magia. Ad accompagnarla troviamo Sam, assassino formidabile che sogna da tempo di prendere il posto di Celaena al fianco di Arobynn. Subito nel primo libro ci accorgiamo che tra i due l’attrazione è forte e che l’odio serve a mascherare il sentimento che provano l’uno per l’altra, ma Celaena orgogliosa com’è pensate che riesca ad esprimere ciò che prova per lui? Assolutamente no e Sam dovrà faticare parecchio per farle capire cosa prova per lui. Insomma, i quattro racconti servono per presentarci tutti i personaggi che ritroveremo sicuramente ne Il trono di Ghiaccio e La corona di Mezzanotte, l’unica cosa che posso consigliarvi è di catapultarvi su Amazon e acquistarli immediatamente, tanto più che sono gratuiti. Buona lettura!

VOTO: 10

SENSUALITA’: 5

Recensione Incantesimo – The Prodigium Trilogy #1 di Rachel Hawkins

Trama

Benvenuti nella scuola dove è normale essere speciali
Sophie Mercer è una ragazza di sedici anni molto particolare.
Da tre anni, infatti, ha scoperto di essere una strega: un potere che ha ereditato dal padre e dalla nonna, ma che non sa ancora gestire. Dopo che il suo primo incantesimo durante il ballo scolastico ha causato dei danni e portato grande scompiglio, la madre ha deciso di spedirla alla Hecate Hall, una scuola per ragazzi “speciali”, i Prodigium, dove eccentrici insegnanti faranno in modo che gli adolescenti imparino a usare i poteri con discrezione e soprattutto lontano dagli occhi dei normali, che potrebbero far loro del male. I suoi compagni sono dei tipi strani: mutaforma, streghe, fate, licantropi e vampiri. Per Sophie è difficile ambientarsi: le altre streghe come lei sono superficiali e viziate, se non crudeli e ambiziose, poi si prende una cotta per un giovane stregone irraggiungibile, mentre un fantasma la perseguita e la sua nuova compagna di stanza è la ragazza più odiata e temuta di tutta la scuola. Come se non bastasse, una misteriosa creatura sta attaccando gli studenti, lasciando due piccoli fori sul collo delle sue vittime, e la prima a essere sospettata è ovviamente la sua amica Jenna. Ma per Sophie le minacce non sono finite: scoprirà ben presto che un’organizzazione segreta e potentissima, L’Occhio di Dio, presente ovunque, vuole eliminare dalla faccia della terra tutti i Prodigium, mentre il Consiglio la sorveglia. Forse perché lei è la prima della lista? O forse perché ha dei poteri di cui non si rende conto?

  1. Incantesimo (The Prodigium Trilogy #1)
  2. Demonglass (The Prodigium Trilogy #2)
  3. Spell Boung (The Prodigium Trilogy #3)

Recensione

IncantesimoDavvero molto carino e divertente. Ho apprezzato tantissimo la scelta della protagonista, Sophie, che con le sue battute sarcastiche e i suo senso dell’umorismo non può non piacere. Vediamo insieme di cosa parla questo romanzo fantasy: Sophie Mercer è un’adolescente decisamente poco comune, a 12 anni ha acquisito i poteri da strega tramandati dal padre. Quando si parla di magia e soprannaturale tutti pensiamo a qualcosa di fantastico e strabiliante, ma quando ti trovi a fare degli incantesimi che non funzionano tanto bene e che rischiano di mettere in pericolo le persone vicine, ecco che forse è bene mettere un freno a incantesimi e pozioni. Ed è proprio a causa di un incantesimo d’amore finito in tragedia che Sophie viene spedita alla Hecate (abbreviata in Hex), una scuola per esseri magici (mutaforma, licantropi, streghe, vampiri e fate) spersa su un isoletta dimenticata da tutti. Il pensiero di passare due anni in questa sottospecie di carcere non la entusiasma per niente e ancora meno la entusiasma il pensiero che tutti in quella scuola hanno sempre conosciuto la loro natura magica e nel corso degli anni hanno perfezionato i propri poteri, facendola diventare l’unico essere soprannaturale a non saper fare niente di niente con la propria magia. Subito nei primi capitoli conosciamo i personaggi che graviteranno, durante tutta la storia, intorno a Sophie: conosciamo Jenna, vampiro e compagna di stanza, poco apprezzata dal resto della scuola a causa della sua natura vampiresca vista da tutti come qualcosa di anormale e pericoloso; conosciamo anche Elodie, Anna e Chaston, tre streghe che tentano in ogni modo di mettere in difficoltà Sophie e infine Archer, il bello e dannato della scuola che conquista immediatamente l’attenzione della nostra Sophie. Naturalmente non può essere tutto rose e fiori in questa storia, e come nei migliori romanzi d’amore, il bello sta con la cattiva di turno, Elodie. Lasciando da parte le dinamiche sociali, Sophie deve combattere inoltre contro un’entità malefica che attacca le streghe succhiando tutto il sangue dal corpo. Inizialmente le accuse cascano su Jenna che è un vampiro, ma man a mano che il racconto va avanti ci si rende subito conto che il nemico da affrontare è molto più pericoloso e che potrebbe ricondurre a due sospetti: un demone e l’Occhio di Dio, un’organizzazione che si prefigge di distruggere gli esseri magici. Chi sarà il colpevole?

Incantesimo - Rachel HawkinsDa quando ho finito di leggere Harry Potter, ho sempre sperato di ritrovarmi tra le mani un romanzo fantasy altrettanto carino, divertente e coinvolgente e sono proprio felice di annunciarvi che questo romanzo è Incantesimo. Sophie mi è piaciuta tantissimo, è spensierata, divertente, sempre con la battuta pronta e non si lascia mai abbattere. E’ proprio la protagonista perfetta. Per quanto riguarda Archer, che all’inizio mi sembrava il classico bello e dannato, devo dire che invece dopo un paio di capitoli si riscatta e appare come un normale adolescente, un po’ sarcastico anche lui, ma sempre molto dolce e gentile. Mi sono piaciuti molto anche i personaggi secondari, ma devo dire che avrei preferito che ce ne fossero un po’ di più; ad esempio Taylor, Justin, Nausicaa e via dicendo sono giusto appena accennati dandomi la sensazione di un romanzo un po’ superficiale. Questo in realtà è l’unico aspetto negativo di tutto il romanzo perché per il resto mi è sembrato pressoché perfetto. Insomma, manti del fantasy vecchio stile fatto di scuole magiche e incantesimi, non lasciatevi sfuggire questo libro! A presto.

VOTO: 9,5

SENSUALITA’: 5

Recensione Il potere dell’oscurità – Touched Saga #3 di Elisa S. Amore

Trama

You-Are-Not-AloneCome si può continuare a vivere, se la persona che ami non c’è più? Gemma Bloom se lo chiede ogni giorno, consumata dal dolore e dal rimorso. Perché Evan ha sfidato le leggi del fato per salvarla, e ha pagato a caro prezzo la sua disubbidienza: caduto nella trappola tesa da un Angelo della Morte, è stato avvelenato proprio da Gemma. Da quel momento, lei non si dà pace ed è tormentata da incubi e allucinazioni in cui Evan viene torturato da mani invisibili. Ma, proprio quando Gemma crede di stare impazzendo, tra i frammenti del suo cuore spezzato comincia a serpeggiare una rabbia cieca, profonda. Sebbene all’inizio ne sia spaventata, Gemma è sempre più attratta da questo nuovo sentimento. Come se dentro di lei crescesse una forza terribile e seducente, determinata a prendere il controllo della sua anima… Fra spaventose premonizioni e pericolosi segreti, Gemma dovrà fare appello a tutto il suo coraggio, se vorrà sfidare il destino e resistere al potere dell’oscurità…

  1. PREQUEL The Shadow of Fate (Touched Saga #0.5 con Peter e Gemma)
  2. La carezza del destino (Touched Saga #1)
  3. NOVELLA The mark of fate (Touched Saga #1.5 – la storia di Evan)
  4. L’inganno della notte (Touched Saga #2)
  5. Il potere dell’oscurità (Touched Saga #3)
  6. Ancora inedito (Touched Saga #4)

Recensione

“L’amore è come un libro. Non puoi perdere la speranza se finisce una storia. Si chiude un libro, ma puoi aprirne altri, tutti quelli che vuoi. Sei tu a scegliere se rileggere sempre lo stesso o andare avanti”

Il potere dell'oscuritàMeraviglioso. E’ senza ombra di dubbio il migliore dei tre libri che ho letto e sorpresa delle sorprese la saga di Evan e Gemma non finisce qua. Evviva! Avevamo concluso L’inganno della notte nel peggiore dei modi possibili, con un finale da lasciare a bocca aperta: Gemma, ingannata da un sotterraneo che si fingeva Drake, la convince di essere il vero Evan e che quello che apparirà da lì a poco è invece il Giustiziere venuto per ucciderla. Convinta della sincerità del finto Evan, Gemma uccide il suo vero amore con un bacio intriso del veleno del serpente di Ginevra. Come può Gemma sopravvivere con questo senso di colpa? Come può anche solo pensare di andare avanti senza la sua anima gemella? E sopratutto come farà a fare tutto da sola ora che ha scoperto di aspettare un bambino? Quasi tutta la prima parte del libro è incentrata sulla disperazione di Jamie che non si dà pace e che non riesce a sopportare di essere compatita dalle persone che le sono vicine anche se lo fanno con ogni miglior intenzione. Ritroviamo Peter che da buon amico proverà a tirarla su di morale (anche se con scarsi successi) e che tenterà il tutto e per tutto per dimostrarle il suo amore e convincerla che lui potrebbe essere il suo uomo e il padre per il bambino di Evan. Conosciamo meglio anche Simon e Ginevra che dIl potere dell'oscurità1iventeranno l’unico sostegno vero e proprio per Ginevra che non solo deve affrontare la sua depressione, ma deve anche fare i conti con un nuovo e potente Sotterraneo che le induce delle allucinazioni in cui vede Evan morire per atroci sofferenze. Ma la vera svolta in questo terzo capitolo sono i sogni in cui appaiono delle donne che la ammaliano, la tentano e cercano di convincerla che la cosa migliore per Gemma sia seguirle. Non vi dico altro se no vi levo tutto il gusto della lettura, ma vi anticipo solamente che, se ne L’inganno della notte l’autrice ci aveva condotto in Paradiso, ne Il potere dell’oscurità ci catapulta direttamente nell’Inferno che metterà a dura prova il coraggio di Gemma. Veramente splendido. Ricco di azione, adrenalina e passione. Non posso trovare nemmeno un difetto in questo terzo volume e sono super contenta che sia previsto per lo meno un altro libro. Nonostante tutta la prima parte sia narrata dal punto di vista di una Gemma spenta, senza speranze e sull’orlo del collasso emotivo e fisico, il romanzo risulta sempre molto scorrevole e mai prolisso. Finalmente scopriamo come mai Gemma riesce a vedere i sotterranei e anche perché Evan si sentisse così terribilmente attratto da lei. Insomma, leggetelo, leggetelo, leggetelo. Vi terrò informati sulle prossime uscite!

Tutti mi chiedono come sto, ma nessuna risposta potrebbe dar loro una vaga idea. Racchiusa in un dolore sconfinato, buio e freddo. Senza porte… senza vie d’uscita. A pezzi. Intrappolata in una stanza piena di ricordi, una stanza di cui ho smarrito la chiave.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 6,5