Recensione La carezza del destino – Touched saga #1 di Elisa S. Amore

Trama

COSA SEI DISPOSTO A SACRIFICARE IN NOME DEL VERO AMORE?Uno sguardo, e Gemma Bloom capisce di essere perduta. Non ha idea di chi sia quel ragazzo, ma da quando l’ha incontrato non fa che pensare a lui, al suo sorriso enigmatico e ai suoi occhi impetuosi come il mare in tempesta. E anche Evan è rimasto stregato da lei e dalla forza del legame che si è subito creato tra loro. Potrebbe essere l’inizio di una storia d’amore perfetta, eppure Gemma è divorata dai dubbi.C’è qualcosa di oscuro in Evan, qualcosa che la spaventa. Forse perché, a volte, Gemma è l’unica a notare la presenza di Evan, mentre per tutti gli altri sembra invisibile? O perché alcune persone sono state trovate morte poco dopo essere state viste con lui?Una sola cosa è certa: in fondo al cuore, Gemma sa che la sua vita dipende da Evan. E in effetti è così… anche se non nel modo in cui lei s’immagina. Il destino di Gemma, infatti, è segnato: il suo tempo sta per scadere. E la missione di Evan è accompagnarla nel regno dei morti.Questa volta però è diverso. Questa volta Evan si trova di fronte a una scelta dolorosa: obbedire agli ordini e uccidere la donna di cui è perdutamente innamorato, o sfidare le leggi del cielo e degli inferi per salvarla? Diventato un fenomeno editoriale prima ancora della sua pubblicazione, La carezza del destino unisce passioni dirompenti e segreti inconfessabili, decisioni impossibili ed emozioni profonde, dando vita a una storia d’amore intensa come i sentimenti che legano Evan e Gemma e ineluttabile come il destino che incombe su di loro…

  1. PREQUEL The Shadow of Fate (Touched Saga #0.5 con Peter e Gemma)
  2. La carezza del destino (Touched Saga #1)
  3. NOVELLA The mark of fate (Touched Saga #1.5 – la storia di Evan)
  4. L’inganno della notte (Touched Saga #2)
  5. Il potere dell’oscurità (Touched Saga #3)

Recensione

Ho appena finito di leggere il primo capitolo della Saga Touched di Elisa S. Amore, una “divoratrice di libri” siciliana (così la definizione da Goodreads!) e ne sono rimasta piacevolmente stupita. Ammetto di essermi fatta trascinare dalla copertina del terzo volume che è semplicemente splendida e andando a ritroso ho scoperto che questa saga è decisamente conosciuta e non capisco per quale motivo mi sia sfuggita fino ad ora. Dovevo assolutamente recuperare il tempo perduto e mi sono buttata a capofitto nella lettura del primo romanzo della serie, La carezza del destino. La protagonista è Gemma, introLa carezza del destinoversa e timida studentessa che improvvisamente comincia a percepire una presenza che la osserva e la spaventa, e che non sa spiegarsi in nessun altro modo se non l’essere improvvisamente impazzita. In realtà Gemma non ha nessun problema psichico e la sensazione di essere spiata è data dalla presenza di Evan, l’Angelo della Morte mandato ad uccidere proprio Gemma. Tuttavia tra Evan e Gemma si stabilisce un rapporto profondo che nessuno dei due sa spiegarsi, soprattutto Evan che da secoli porta a termine i suoi incarichi senza aver mai provato nessun legame con le sue vittime, le anime che deve aiutare a trapassare nell’aldilà e proprio questo filo che li lega, gli impedisce di toglierle la vita. Ma si può sfuggire così facilmente alla morte o prima o poi si dovrà pagare il conto? E vale la pena rischiare tutto per salvare un’umana appena conosciuta? La risposta all’ultima domanda è sì, senza ombra di dubbio. Elisa s. amore - La carezza del destino

Tanti lati positivi, ma anche qualche punto che secondo me dovrebbe essere rivisto. La storia è senza dubbio avvincente e scritta bene anche se avrei preferito che l’autrice avesse creato più occasioni di dialogo e di contatto tra i due protagonisti che fino alla metà del libro si parlano si è no cinque volte e quasi tutte in sogno. Non sono riuscita ad appassionarmi fino in fondo al loro rapporto che ho trovato un po’ troppo platonico per i miei gusti. Va bene il fatto di sentirsi attratti da qualcosa di superiore che entrambi non si sanno spiegare, ma mi aspettavo qualche discorso in più, qualche elemento più reale a cui aggrapparmi. Nella seconda metà del romanzo, dopo l’incidente scampato, il ritmo cambia decisamente diventando più incalzante, lasciando largo spazio al confronto tra i protagonisti e facendoci conoscere i “fratelli” di Evan che erano rimasti praticamente sempre sullo sfondo, ad eccezione di Ginevra. Mi intriga molto la lotta contro il destino che sembra inesorabile e ho apprezzato tanto che non ci sia una divisione netta tra buoni e cattivi e che l’autrice non si sia risparmiata nel descriverci quali incarichi vengono affidati agli Angeli della Morte (famiglie sterminate, la bambina morta nell’incendio…) facendoli sembrare da una parte il nemico da combattere e dall’altra persone con sentimenti che semplicemente non possono opporsi a un disegno più grande. Sono più che sicura che i capitolo successivi saranno ricchi di emozioni e che anche il rapporto tra Evan e Gemma acquisterà forza e spessore.

VOTO: 7

SENSUALITA’: 5

Qua potete trovare gli altri personaggi della serie!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...