Recensione Lontano da te – Saga Wicked #1 di Jennifer L.Armentrout

Trama

Ivy Morgan è una sopravvissuta. Rimasta orfana a diciotto anni, ha imparato in fretta cosa significa doversela cavare da sola e, adesso, non permette agli altri di avvicinarsi a lei, di entrare nella sua vita. Anche perché non vuole rischiare che le facciano troppe domande su come trascorre il suo tempo. Nessuno infatti deve sapere che i genitori erano affiliati a un antichissimo Ordine segreto e che, con la loro morte, è toccato a lei ereditare la loro missione…
Ren Owens è l’ultima persona al mondo per cui Ivy dovrebbe provare interesse; è impulsivo, imprevedibile, ed è troppo arrogante perfino per essere un membro dell’Élite, la sezione dell’Ordine cui vengono affidate le operazioni più rischiose. Eppure è come se Ren l’avesse stregata. Quando guarda i suoi profondi occhi verdi, Ivy sente di volere un destino diverso da quello cui è condannata: sente di volere… lui. E, per la prima volta, ha l’impressione di potersi davvero fidare. Almeno finché non intuisce che Ren le nasconde qualcosa, un segreto che potrebbe distruggere tutto ciò per cui lei ha lottato…

  1. Lontano da te (Saga Wicked #1)
  2. Torn (Saga Wiked #2)
  3. Ancora inedito (Saga Wicked #3)

Recensione

Lontano da te - Jennifer ArmentroutJennifer L.Armentrout è una delle mie autrici preferite sia per quanto riguarda il genere fantasy che per i romanzi young adult e new adult scritti con lo pseudonimo di J.Lynn, e anche in questo caso devo dire di aver letto con piacere questa storia che però non mi ha convinta fino in fondo. Il problema principale è stato la mancanza del colpo di scena finale, se leggerete Lontano da te infatti vi renderete conto che i due grandi segreti che vengono svelati negli ultimi capitoli si intuivano alla grande fin dall’inizio. Detto questo, vi parlo un po’ in generale del primo di tre romanzi urban fantasy che hanno come protagonista Ivy, cacciatrice operante all’interno di un’aggregazione che ha come obbiettivo ripulire la città di New Orleans dai fae, una specie di grandi fate cattive che divorano gli umani. Durante una spedizione notturna, Ivy viene attaccata da un nuovo tipo di nemico si aggira per le strade, uno che non teme le armi che vengono usate comunemente e che non ha bisogno di schermi magici per nascondere il suo vero aspetto: un antico. Nessuno crede alla sua versione dei fatti e pensano che si stia inventando tutto o che stia diventando una pazza, l’unico che le crede è Ren, un undownload cacciatore molto particolare che ama definirsi lo 007 dell’Ordine e che ha l’obbiettivo di scovare gli antichi e uccidere i mezzosangue, figli di umani e fae. Tra Ren e Ivy si instaura un rapporto di amicizia e fiducia che inevitabilmente sfocia in attrazione, ma che rischia di distruggersi prima ancora di cominciare a causa di segreti, sensi di colpa e il timore che il portale tra il mondo degli umani e dei fae venga aperto per sempre. Insomma, lo stile dell’Armentrout conquista tutti, mai noioso, passionale, divertente e coinvolgente, i suoi libri si leggono in una giornata, ma fin dai primi capitoli avevo già capito cosa sarebbe successo; ha messo troppi indizi qua e là e alla fine è mancata la suspense e il colpo de scena. Splendido Campanellino, il folletto di Ivy, che ordina su Amazon, si addormenta nelle ciotole del latte e indossa i vestiti di Ken. E’ il miglior personaggio della serie! Vi consiglio di leggerlo perché l’autrice non sbaglia mai, ma posso dirvi che non è il suo miglior libro.

VOTO: 8,5

SENSUALITA’: 8

Recensione Non lasciarmi sola in una notte di pioggia – The Bonds Series #1 di Sienna Cartwright

Trama

Impossibile resistere all’attrazione
Fin dal primo momento, Sarah è stata irresistibilmente attratta da Reece McRae. Anche lui l’amava intensamente e pensava che fosse la donna della sua vita. Il loro rapporto era intenso, fatto di infinita tenerezza e giochi erotici estremi. Ma un giorno lei è scomparsa senza dargli una spiegazione. E lui non ha mai saputo il vero motivo per cui l’aveva lasciato: Sarah, a una proposta di Reece, aveva scoperto la paura di non essere più se stessa, che quel legame così profondo e strano le togliesse ogni spazio e volontà personali. Ormai sono passati due anni, ma la ragazza non è riuscita a dimenticarlo: nessuno degli uomini che ha avuto nel frattempo l’ha mai fatta sentire amata come lui. E ora è Sarah a tentare di sedurlo e a implorarlo di passare insieme un’ultima notte di passione. Reece è sorpreso di vederla tornare sui suoi passi e vorrebbe resisterle, eppure un’incontrollabile attrazione sessuale lo spinge verso di lei. È troppo tardi per Sarah e Reece? E fino a che punto arriverà lei pur di ottenere di nuovo il suo amore?

Recensione

Attirata dalla copertina e dalla trama accattivante, ho deciso di acquistare questo romanzo che mi ha delusa totalmente. In realtà non so nemmeno se si possa definire un romanzo visto che sembra più che altro un manuale d’istruzioni per giovani sottomesse! Non c’è storia, non ci sono descrizioni dei personaggi, non c’è una base, ho anche pensato di aver letto male e che non fosse il primo libro ma il sequel di una serie già partita in precedenza e invece niente da fphotovisi-download (2)are, la Newton Compton ha veramente acquistato i diritti di una roba del genere. Lasciando da parte le critiche per un secondo, vi spiego in breve la trama: Sarah e Reese erano una coppia formidabile sia nella vita privata che nel lavoro, niente poteva fermarli e sembrava che il loro rapporto sub-dom li appagasse completamente fino a quando Reese, tornando a casa, la trova vuota, senza più Sarah, senza più le sue cose e senza una spiegazione. Due anni dopo Sarah decide di fare ammenda e di tornare da Reese per un’ultima notte insieme, la notte che le servirà per confermare che aveva fatto bene a scappare e che Reese non è l’uomo giusto per lei e che il fatto che non abbia trovato nessun uomo che le facesse dimenticare il suo dominatore è solo perché non ha cercato bene e non perché fossero anime gemelle. Durante il fine settimana della festa di compleanno di Julien, Rees2987e65dccebd3ffec5dc5e67eb83eabe si trova di fronte Sarah, l’amore della sua vita, la donna che voleva sposare e fare sua in tutti sensi e che invece in un secondo gli ha distrutto la vita, e cosa vuole fare adesso? Recuperare il tempo perduto? Forse glielo può anche concedere, ma le prove da superare saranno molte e molto difficili.

Io non riesco a capire come una casa editrice possa interessarsi ad obbrobrio del genere, è uno dei libri più brutti che abbia mai letto. Anzi, come vi dicevo, non credo nemmeno che si possa definire tale visto che mancano anche le basi, è solo un insieme di pratiche sadomaso. La storia si svolge in un arco temporale di due giorni in cui i dialoghi sono incentrati esclusivamente sul sesso, su dove farlo, su come farlo e su quante volte farlo. E’ uno schifo davvero, non compratelo perché perdete solo tempo!

VOTO: 0

SENSUALITA’: 10

Recensione Quattro secondi per perderti – Serie Dieci piccoli respiri #3 di K.A. Tucker

Trama

Cain ha ventinove anni e gestisce il suo strip club, l’unico locale in città in cui non gira droga e le ragazze non si prostituiscono. Lui cerca anzi di proteggerle come può, senza tuttavia farsi mai coinvolgere personalmente. La regola numero uno per Cain è tenere gli affari di cuore, e di letto, fuori dal Penny’s. Ma quando la bionda Charlie Rourke entra nel suo ufficio per un colloquio di lavoro, le cose si complicano… La giovane Charlie è fatalmente attratta dal suo capo tenebroso, anche se qualcosa di molto più grande di lei richiede la sua attenzione e non c’è tempo per le storie d’amore: travestimenti, appuntamenti segreti, viscidi trafficanti di droga e un passato avvolto nel mistero sono il pane quotidiano della bella spogliarellista.
Un incontro ravvicinato bollente e inatteso cambia le cose per tutti e due, ormai travolti dalla passione. Ed è proprio per proteggere il suo grande amore che Charlie dovrà fuggire lontano, lontano da lui…
A quanto sei disposto a rinunciare per amore?
Chi è davvero Charlie Rourke?

  1. Dieci piccoli respiri (Serie Dieci piccoli respiri #1 con Kacey e Trent)
  2. Una piccola bugia (Serie Dieci piccoli respiri #2 con Livie e Ashton)
  3. Quattro secondi per perderti (Serie Dieci piccoli respiri #3 con Charlie e Cain)
  4. Cinque ragione per odiarti (Serie Dieci piccoli respiri #4 con Ben)

Recensione

Quattro secondi per perdertiLa Tucker non sbaglia un colpo e ci sforna un altro romanzo coinvolgente e indimenticabile. Il protagonista, Cain, mi aveva già ispirata nei precedenti due volumi e finalmente possiamo capire cosa si nasconde dietro la facciata di proprietario di uno strip club dal cuore d’oro. Come in Dieci piccoli respiri, la storia si svolge al Penny’s, il locale di streap tease in cui lavoravano Storm e Kacey e in cui Cain dà lavoro a ragazze disperate che tentano di tirare avanti come possono. E una di queste ragazze disperate è Charlie, ventiduenne in fuga da quattro anni dal padre violento… o almeno queste sono le informazioni che riesce a trovare Cain con il suo investigatore privato, quello che non sa è che Charlie è in realtà una narcotrafficante diciottenne, figliastra di uno dei boss della droga più importanti di tutta la zona di New York intenzionato ad allargare il suo giro anche a Miami. Charlie non ce la fa più a fare questa vita, per anni ha creduto che tutti i regali e le attenzioni di Sam, suo patrigno, fossero genuine e invece è solo un modo per farla stare zitta e buona, ma adesso basta, è arrivato il momento di sparire dalla faccia della terra con una nuova identità. Il lavoro al Penny’s le serve per racimolare in fretta i soldi e tagliare in fretta laphotovisi-download (1) corda, ma non aveva calcolato che finalmente dopo anni si sarebbe sentita a casa, circondata da amici e da Cain, il glaciale Cain che non ha mai avuto storie con le sue ballerine, che si porta dentro delle colpe alle quali tenta di porre rimedio fin dall’adolescenza. Riuscirà Charlie a far crollare le barriere che ha costruito? E riuscirà Cain a scoprire chi si nasconde sotto l’identità di Charlie? Leggetelo! Bellissimo, come sempre scritto bene, scorrevole e coinvolgente dalla prima all’ultima parola. Apprezzo molto il fatto che la Tucker crei dei personaggi pieni di difetti e problemi, li trovo molto reali e interessanti. Ottima come sempre la caratterizzazione di protagonisti che vengono descritti talmente bene che riusciamo tranquillamente ad immedesimarci nonostante siano trafficanti di droga, spogliarelliste e violenti. Per non parlare di Cain che è perfetto nei suoi mille difetti: passionale, misterioso, dolce, e chi più ne ha più ne metta. Insomma, ho deciso che di K.A. Tucker leggerò anche la lista della spesa! E ora prepariamoci per la storia di Ben in uscita il 23 Luglio.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 8

Recensione Chiedimi chi sono – Serie Chiedimi chi sono #1 di Megan Maxwell

Trama

Yanira fa la cantante e lavora in un hotel a Tenerife. È single e vive con la famiglia. La sua vita trascorre tranquilla e, in qualche modo, ordinata. Ma Yanira ama sperimentare cose nuove ed è per questo che un giorno decide di entrare nel mondo degli scambisti. In uno dei locali che inizia a frequentare conosce un italiano, dal quale impara che il sesso è ben altra cosa rispetto a ciò che credeva. Un anno dopo, la ragazza si trasferisce a Barcellona e inizia a lavorare come cameriera su una nave da crociera. A bordo viaggia anche Dylan, un attraente addetto alla manutenzione, ma che sembra ignorarla, nonostante Yanira cerchi di farsi notare in ogni modo. Quello che Yanira ancora non sa è che lui la tiene d’occhio molto più di quanto lei pensi. E anche se le incomprensioni tra loro farebbero pensare il contrario, l’attrazione reciproca li porterà a incontrarsi, rendendoli complici in giochi erotici ad alta tensione, divertenti e sensuali. Chiedimi chi sono è una commedia erotica in cui sesso e ironia si combinano perfettamente.

  • Con Jud e Eric:
  1. Chiedimi quello che vuoi (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #1)
  2. Ora e per sempre (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #2)
  3. Lasciami andare via (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #3)
  4. SPIN OFF Serie con Bijorn – Sorprendeme (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #3.5)
  • Con Yanira e Dylan
  1. Chiedimi chi sono (Serie Chiedimi chi sono #1)
  2. Adivina quién soy esta noche (Serie Chiedimi chi sono #2)

Recensione

Te besaré, como nadie en este mundo te besó. Te amaré con el cuerpo y con la mente, con la piel y el corazón. Vuelve pronto, te esperamos. Mi soledad y yo…

Dopo gli scambi di coppia di Jud e Eric pensavo che l’autrice avrebbe pubblicato la storia di Björn che sembrava molto interessante, e invece mi sono trovata a leggere una duologia con protagonisti due personaggi inediti, Dylan e Yanira. Yanira è un’aspirante cantante che vive a Tenerife e che si fa convincere dall’amica Coral ad andare a lavorare su una nave da crociera nel mediterraneo. A bordo conosce Dylan, manutentore e tuttofare che però non sembra degnarla nemmeno di uno sguardo, anzi sembra proprio gay. Con il passare dei giorni l’attrazione che prova per “quel morone” cresce sempre di più fino a portarla a fregarsene delle inclinazioni sessuali di Dylan e a provare a sedurlo e… sorpresa: Dylan non è gay! I due cominciano una relazione a base di sesso9873aa6f2d944d019033568271b1f951 sfrenato e passione, ma Dylan nasconde un segreto importante a Yanira che rischia di allontanarli in modo definitivo. All’inizio pensavo che fosse una replica di Chiedimi quello che vuoi visto che Yanira vede un menage a trois sulla spiaggia e decide di curiosare nel mondo degli scambi di coppia. Invece mi sono dovuta ricredere, perché i riferimenti a questo tipo di locali e ai rapporti a tre sono davvero pochissimi e in realtà la storia si basa sulla relazione tra Dylan e Yanira che, per lo meno in questo libro, non ha niente di particolarmente trasgressivo. Apprezzo moltissimo i personaggi femminili che crea la Maxwell; donne che del proprio corpo fanno quello che vogliono, che non si fermano di fronte a niente e che sanno quello che vogliono, mi ci rivedo molto (a parte il discorso degli scambisti!), e così è Yanira: divertente, spigliata, sensuale e consapevole delle proprie armi. Devo però fa4cc2cbd1b87c4426b8f08cfe125cea02r notare che la parte centrale del libro è un po’ lenta e in alcuni tratti, scritta come “una lista della spesa”, manca un po’ di attenzione alla struttura, forse colpa della traduzione. E ora non ci resta che aspettare l’uscita del secondo e ultimo capitolo della serie e speriamo che lo pubblichino in fretta perché dopo il finale da urlo non possono lasciarmi senza conoscere il seguito.

VOTO: 7,5

SENSUALITA’: 10

Recensione Non posso fare a meno di te – The Private Club Series #1 di Monica Murphy

Trama

Il milionario Archer Bancroft ottiene sempre ciò che vuole e da troppo tempo desidera Ivy Emerson, la sorella del suo migliore amico, che proprio in quanto tale è intoccabile, una tentazione ancora più forte. Quando lui e i suoi amici, lanciandosi una sfida, scommettono un milione di dollari su chi rimarrà scapolo più a lungo, Archer è convinto di poter vincere. Fino a quando, dopo una serata incantevole trascorsa insieme a Ivy, il suo cuore inizia a battere tanto forte come non pensava fosse possibile… Da parte sua, Ivy sa che Archer è un uomo irritante e arrogante, e che teme più di ogni altra cosa di farsi mettere il cappio al collo da una donna; nonostante i suoi sforzi, però, non riesce a stargli lontano. Quando un bacio rubato si trasforma in una notte bollente, anche lei si rende conto di essere nei guai. Alla luce del giorno Archer non è più così sicuro che una sola notte di passione sia tutto quello che vuole. Per avere Ivy al suo fianco potrebbe essere disposto a perdere la scommessa… e vincere il jackpot.

  1. Non posso fare a meno di te (The private club series #1 con Ivy e Archer)
  2. Torn (The private club series #2 con Marina e Gage)
  3. Savor (The private club series #3 con Bryn e Matthew)
  4. NOVELLA Intoxicated (The private club series #3.5 con Marina e Gage)

Recensione

Ehi, cos’è successo quella notte? Mi sono sentita come se la terra si sia mossa sotto di me e ho pensato che forse… hai provato lo stesso anche tu?

Lo stile della Murphy è leggero, scorrevole e i suoi libri sono sempre molto piacevoli da leggere, ma con questo romanzo non mi ha convinta del tutto. L’ho trovato un po’ abbozzato e tirato via, manca decisamente qualcosa. Forse la colpa è da imputare alle sole 218 pagine o forse alla storia che non presenta particolari colpi di scena, fatto sta che, a differenza di altri suoi romanzi questo sembra più un volumetto superficiale da leggere sotto l’ombrellone. I protagonisti sono Archer, donnaiolo incallito che fugge al primo sentore di storia serie, e Ivy, sorella del migliore amico di Archer con la sindrome da crocerossina che la porta a infilarsi in storie senza senso. Tra i due c’è sempre stato un rapporto amore-odio, mai andato oltre il rapporto di pura amicizia, fino al giorno del matrimonio di un amico comune quando, senza rifletterci troppo i due si lasciano andare all’attrazione che li lega. Ma il patto è chiaro: una sola notte e niente di più. Naturalmente, dopo aver provato sulla loro pelle quanto stanno bene insieme, è impossibile fermarsi ad una sola notte. E’ necessario prolungare questo periodo e quale migliore occasione che lavorare insieme per due settimane?Non posso fare a meno di te

Ripeto, carino ma niente di che. La storia della relazione con la sorella del migliore amico è sempre carina ma risulta tirata via. La Murphy si sofferma pochissimo sul rapporto che nasce tra i protagonisti e si sofferma ancora meno sul rapporto con Gage, il fratello di Ivy. Mi stupisce molto la scarsa la caratterizzazione dei personaggi visto che in altri romanzi l’autrice ci propone un quadro più che completo dei personaggi. Da sottolineare inoltre che le scene di sesso sono molte, anzi troppe per un romanzo con così poche pagine. Tutto manca di spessore. Il lato positivo è che si legge bene, ma vi consiglio di far passare qualche mese e cercare di comprarlo a un prezzo scontato.

VOTO: 6

SENSUALITA’: 8

Recensione Ti lascio ma restiamo amici – The Taking Chances Series #1 di Molly McAdams

Trama

Harper ha diciotto anni ed è cresciuta in una base militare, sotto la rigida supervisione di suo padre, un marine severo e poco comunicativo. Ma finalmente è riuscita a spuntarla: farà l’università a San Diego, all’altro capo del Paese, e potrà così cominciare a vivere la vita a modo suo, sperimentando cose di cui ha sempre e solo sentito parlare. Grazie alla sua nuova compagna di stanza, Harper viene introdotta in un mondo di feste, bei ragazzi, nuove emozioni. Si ritrova però ben presto con il cuore diviso a metà: è innamorata di Brandon, il suo fidanzato, praticamente il ragazzo perfetto, e contemporaneamente prova una fortissima attrazione per Chase, il fratello della sua compagna di stanza, che invece non sembra affatto “perfetto”. Nonostante provengano entrambi da storie difficili, tutti e due adorano Harper e farebbero pazzie per lei, compreso un passo indietro se questo potesse aiutarla a essere felice…

  1. Ti lascio ma restiamo amici (The Taking Chances Series #1)
  2. NOVELLA Stealing Harper (The Taking Chances Series #1.5)
  3. Trusting Liam (The Taking Chances Series #2)

Recensione

Un libro mediocre, infantile e a tratti davvero lentissimo, ho fatto una fatica bestiale per finirlo. In pratica è un mix venuto male de Il frutto proibito, Il diario del vampiro e Uno splendido disastro. Mi pento senza ombra di dubbio di averlo comprato e averci perso tempo. Non sarà facile non fare spoiler perché i punti da analizzare sono davvero tanti, ma tenterò comunque in ogni modo di anticiparvi il meno possibile. La protagonista di questo new adult è Harper, matricola al college di San Diego, nata sotto il regime militare di suo padre che non le permetteva di viversi la sua gioventù. Naturalmente, una volta lontana dal controllo familiare, Harper si butta a capofitto in tutte quelle esperienze che fino ad ora le erano state precluse: feste, alcol, tatuaggi, piercing e shopping con la sua compagna di stanMolly Mcadamsza Bree. Ed è proprio Bree a portarla per la prima volta ad una festa in casa di Chase, suo fratello maggiore che si comporta come il classico bello e dannato. Harper sente fin da subito un’attrazione fortissima, ma conoscendo la sua reputazione da donnaiolo, si impone di stargli lontana e mantenere solo un rapporto amichevole. Nel frattempo conosce anche Brandon, anche lui bello da mozzare il fiato, popolarissimo ma con il quale si trova immediatamente in sintonia. Il problema? Brandon e Chase sono amici e abitano sotto lo stesso tetto. Harper decide di intraprendere una relazione che non potrebbe essere più felice e soddisfacente con Brandon, ma la sua totale inesperienza con i ragazzi e l’attrazione per Chase la porta a mantenere sempre un po’ le distanze e a procedere molto lentamente. Ed ecco che succede quello che proprio non doveva succedere: Harper cede alla tentazione e mette in pericolo lo splendido rapporto che sta vivendo con Brandon. E ora chi sceglie? Li ama entrambi, ma con chi vuole stare veramente?. Non vi anticipo nient’altro della trama altrimenti vi racconto tutto il libro, cominciamo quindi con le critiche che sono tantissime: tralasciando il fatto che non amo molto le storie di tradimenti e triangoli perché sono molto lontane dal mio modo di fare, ho trovato questo libro irreale e totalmente privo di basi. La caratterizzazione dei personaggi è quasi del tutto assente e Harper sembra che sia la donna perfetta solo perché non ha mai avuto esperienze, quando in realtà fa unTi lascio ma restiamo amicia cavolata dietro l’altra. la famiglia di Chase che “adotta” Harper ci può anche stare, ma non esiste che un padre che ha tenuto sotto stretta sorveglianza la figlia per quasi vent’anni, nel momento in cui esce di casa la considera meno di zero. Non si sa che cosa questi ragazzi sognino di fare, per cosa stanno studiando e cosa si aspettano dalla vita e anzi, si trovano miracolosamente tutti in possesso di un sacco di soldi che permettono acquisti di case, macchine e di vivere di rendita. Occhio e croce Harper riesce a portare pace e serenità nelle vite di tutti quelli che incontra senza che le rinfaccino tradimenti o lo sconvolgimento della vita dei propri figli. Mah… Di cose da dire ce ne sarebbero tante altre, ma non voglio raccontarvi tutta la storia se per caso siete interessati a leggere questo romanzo. Io posso solo consigliarvi di non spenderci assolutamente i vostri soldi.

VOTO: 3

SENSUALITA’: 6,5

Recensione La corona di Mezzanotte – Serie Il trono di ghiaccio #2 di Sarah J. Maas

Trama

Celaena è sopravvissuta ai lavori forzati nelle tremende miniere di Endovier e ha vinto la gara all’ultimo sangue per diventare la paladina del re. Da mesi il suo compito è uccidere per conto del sovrano, ma lei non ha mai rispettato il giuramento di fedeltà al trono: ha concesso alle vittime la possibilità di fuggire e ne ha inscenato la morte. Nessuno conosce il suo segreto, né il valoroso Chaol, l’amico e confidente di sempre, né il principe Dorian, ancora innamorato di lei. Ma quando una notte, in un corridoio buio, Celaena scorge una figura avvolta in un mantello nero, un altro segreto irrompe nella sua vita: nei sotterranei della fortezza cova una minaccia oscura e devastante, forse legata agli antichi riti magici banditi dal regno… È il momento delle scelte: contrastare questa magia ancestrale o andarsene? Abbandonarsi a un nuovo amore o rinunciare?

  1. Il trono di ghiaccio (Serie Il trono di ghiaccio #1)
  2. La corona di mezzanotte (Serie Il trono di ghiaccio #2)
  3. Heir of Fire (Serie Il trono di ghiaccio #3)

Recensione

“Non saprei dire se dovrei vergognarmi di aver voglia di stringerti in una giornata come quella di oggi o se dovrei essere grata che quello che è successo finora, nonostante tutto, in qualche modo mi ha portata da te”

Celaena ha vinto il torneo ed è diventata la paladina del re, per quattro anni dovrà sottostare al volere del sovrano e dopo quattro anni sarà finalmente libera per la prima volta in vita sua. Con gli incarichi del re non ha problemi, in fondo è l’Assassina di Adarlan e per lei non ci sono sfide troppo difficili, ma con la forza oscura che aleggia nel castello invece non se la cava altrettanto bene. Grazie all’aiuto di Elena, la prima regina di Adarlan, Celaena è riuscita a scoprire chi si nascondeva dietro agli omicidi dei paladini, ma in realtà è solo la punta dell’iceberg perché la forza maligna è sempre presente e ogni giorno più forte. In questo secondo capitolo ritroviamo finalmente il ritmo incalzante che aveva contraddistinto i racconti e che invece era mancato ne Il trono di ghiaccio, inoltre, oltre alle missioni di Celaena, il libro si arricchisce di La corona di mezzanottemisteri che devono essere svelati, libri magici che parlano una lingua sconosciuta, creature mostruose che vivono nel castello e indovinelli che metteranno a dura prova le capacità della migliore assassina del mondo. Parlando invece della parte sentimentale, Celaena alla fine dell’ultimo libro aveva deciso di troncare la relazione con il principe Dorian (E vai!) un po’ perché essendo la paladina del re, non è corretto intrattenere un rapporto con il principe ereditario, ma soprattutto perché è Chaol quello che vuole e che ha sempre voluto. Splendido il rapporto che nasce tra i due! Ho tifato per il capo delle guardie fin dal primo momento! Grande spazio viene dato anche a Nehemia che diventa la confidente di Celaena per tutti quegli aspetti soprannaturali che non può condividere con Chaol. Insomma, leggete questa saga e non ve ne pentirete!

Il resto del mondo svanì. E in quel preciso momento, dopo dieci lunghi anni, Celaena guardò Chaol e capì di essere a casa.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 6

IMPORTANTE: La casa editrice Chrysalide Mondadori non ha ancora fatto sapere se acquisterà o meno i diritti per l’ultimo libro della serie, Heir of fire. Vi chiedo cortesemente di firmare la petizione qua sotto:

https://www.change.org/p/chrysalide-mondadori-continuare-la-pubblicazione-della-serie-di-sarah-j-maas-il-trono-di-ghiaccio?recruiter=77211869&utm_source=share_petition&utm_medium=facebook&utm_campaign=sponsor_page&utm_term=des-lg-no_src-no_msg

Aiutateci a mantenere viva la splendida storia di Celaena!