Recensione Non lasciarmi sola in una notte di pioggia – The Bonds Series #1 di Sienna Cartwright

Trama

Impossibile resistere all’attrazione
Fin dal primo momento, Sarah è stata irresistibilmente attratta da Reece McRae. Anche lui l’amava intensamente e pensava che fosse la donna della sua vita. Il loro rapporto era intenso, fatto di infinita tenerezza e giochi erotici estremi. Ma un giorno lei è scomparsa senza dargli una spiegazione. E lui non ha mai saputo il vero motivo per cui l’aveva lasciato: Sarah, a una proposta di Reece, aveva scoperto la paura di non essere più se stessa, che quel legame così profondo e strano le togliesse ogni spazio e volontà personali. Ormai sono passati due anni, ma la ragazza non è riuscita a dimenticarlo: nessuno degli uomini che ha avuto nel frattempo l’ha mai fatta sentire amata come lui. E ora è Sarah a tentare di sedurlo e a implorarlo di passare insieme un’ultima notte di passione. Reece è sorpreso di vederla tornare sui suoi passi e vorrebbe resisterle, eppure un’incontrollabile attrazione sessuale lo spinge verso di lei. È troppo tardi per Sarah e Reece? E fino a che punto arriverà lei pur di ottenere di nuovo il suo amore?

Recensione

Attirata dalla copertina e dalla trama accattivante, ho deciso di acquistare questo romanzo che mi ha delusa totalmente. In realtà non so nemmeno se si possa definire un romanzo visto che sembra più che altro un manuale d’istruzioni per giovani sottomesse! Non c’è storia, non ci sono descrizioni dei personaggi, non c’è una base, ho anche pensato di aver letto male e che non fosse il primo libro ma il sequel di una serie già partita in precedenza e invece niente da fphotovisi-download (2)are, la Newton Compton ha veramente acquistato i diritti di una roba del genere. Lasciando da parte le critiche per un secondo, vi spiego in breve la trama: Sarah e Reese erano una coppia formidabile sia nella vita privata che nel lavoro, niente poteva fermarli e sembrava che il loro rapporto sub-dom li appagasse completamente fino a quando Reese, tornando a casa, la trova vuota, senza più Sarah, senza più le sue cose e senza una spiegazione. Due anni dopo Sarah decide di fare ammenda e di tornare da Reese per un’ultima notte insieme, la notte che le servirà per confermare che aveva fatto bene a scappare e che Reese non è l’uomo giusto per lei e che il fatto che non abbia trovato nessun uomo che le facesse dimenticare il suo dominatore è solo perché non ha cercato bene e non perché fossero anime gemelle. Durante il fine settimana della festa di compleanno di Julien, Rees2987e65dccebd3ffec5dc5e67eb83eabe si trova di fronte Sarah, l’amore della sua vita, la donna che voleva sposare e fare sua in tutti sensi e che invece in un secondo gli ha distrutto la vita, e cosa vuole fare adesso? Recuperare il tempo perduto? Forse glielo può anche concedere, ma le prove da superare saranno molte e molto difficili.

Io non riesco a capire come una casa editrice possa interessarsi ad obbrobrio del genere, è uno dei libri più brutti che abbia mai letto. Anzi, come vi dicevo, non credo nemmeno che si possa definire tale visto che mancano anche le basi, è solo un insieme di pratiche sadomaso. La storia si svolge in un arco temporale di due giorni in cui i dialoghi sono incentrati esclusivamente sul sesso, su dove farlo, su come farlo e su quante volte farlo. E’ uno schifo davvero, non compratelo perché perdete solo tempo!

VOTO: 0

SENSUALITA’: 10

Recensione Seduzioni – Serie I colori dell’amore #4 di Kathryn Taylor

Trama

Di nuovo a Londra, Sophie Conroy è delusa e con il cuore spezzato. Non può dimenticare la passione dei giorni e delle notti romane trascorse con l’affascinante Matteo Bertani. Perché di lui le piace tutto: il sorriso irresistibile dietro il quale spesso si nasconde, lo sguardo magnetico; persino l’unico difetto – la lunga cicatrice che dal collo gli attraversa il petto – ai suoi occhi lo rende ancora più interessante. Ma Sophie sa bene che il periodo passato insieme non tornerà. Matteo è stato chiaro. Non ha lasciato spazio a illusioni né a false speranze: la loro storia non può avere futuro. Per quanto però Sophie si sforzi di controllare i propri sentimenti, l’intensità di quel desiderio le toglie il fiato. E la distanza non sembra spegnerlo. Così, con un pretesto, decide di tornare in Italia. Matteo sembra felice di vederla, e i due si abbandonano a piaceri ancora più audaci di prima. Ma i fantasmi del passato sono ancora lì, in agguato, pronti a stravolgere tutto ancora una volta…

  1. Il rosso (I colori dell’amore #1)
  2. Il viola (I colori dell’amore #2)
  3. NOVELLA Inconfessabile (I colori dell’amore #2.5)
  4. Sguardi (I colori dell’amore #3)
  5. Seduzioni (I colori dell’amore #4)

Recensione

E con questo capitolo si conclude definitivamente la serie I Colori dell’amore che ci ha tenuto compagnia con Grace, Jonathan, Sophie e Matteo e devo ammettere che mi è piaciuto moltissimo questo romanzo. E’ scritto bene, ricco di riferimenti sul lavoro nel campo dell’arte, sensuale e molto maturo, una vera perla. Alla fine del primo capitolo avevamo lasciato Sophie eMatteo in partenza per Londra con l’obbiettivo di verificare l’autenticità di un quadro di Enzo di Montagna e salvare così la casa d’aste della famiglia di Sophie da un tremendo scandalo mediatico. Il fatto che Matteo abbandoni la sua amata Roma e intraprenda un viaggio in macchina di giorni fa ben sperare Sophie che però, dopo che Matteo ha ben chiarito di non volere alcuna relazione, non si fa troppe illusphotovisi-downloadioni. La prima parte del libro è quindi incentrata sulla perizia, sulla passione che lega i due protagonisti e che deve essere tenuta nascosta per non inficiare la validità del giudizio di Matteo e sulla realtà di Sophie che da sempre ha sulle spalle la salute della madre e l’attività di famiglia. Una volta che la presenza di Matteo non è più necessaria nella capitale inglese, l’unico motivo per cui dovrebbe restare è la storia che sta nascendo tra i due protagonisti, ma se Matteo non è disposto a parlare del suo passato, ad affrontare i demoni che lo perseguitano, è una scommessa persa in partenza. Comincia così la seconda parte del libro che vede Matteo e Sophie tirare avanti come possono, cercando di dimenticare la relazione fortissima che li lega fino a quando un tragico avvenimento costringe Sophie a recarsi a Roma in tutta fretta e scopre che, anche se sono passate settimane, i sentimenti che prova per Matteo sono tutt’altro che scomparsi, e Matteo?.

Ripeto, molto molto bello. Interessanti i protagonisti, ottima la progressione degli eventi che non è mai affrettata e belle le scene hot che danno un po’ di pepe ad un romanzo che si legge con piacere. La Taylor ha fatto un bel salto di qualità dai primi due libri che peccavano un po’ di originalità e si è cimentata in un romanzo molto maturo e coinvolgente. Consigliato.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 9

Recensione Chiedimi chi sono – Serie Chiedimi chi sono #1 di Megan Maxwell

Trama

Yanira fa la cantante e lavora in un hotel a Tenerife. È single e vive con la famiglia. La sua vita trascorre tranquilla e, in qualche modo, ordinata. Ma Yanira ama sperimentare cose nuove ed è per questo che un giorno decide di entrare nel mondo degli scambisti. In uno dei locali che inizia a frequentare conosce un italiano, dal quale impara che il sesso è ben altra cosa rispetto a ciò che credeva. Un anno dopo, la ragazza si trasferisce a Barcellona e inizia a lavorare come cameriera su una nave da crociera. A bordo viaggia anche Dylan, un attraente addetto alla manutenzione, ma che sembra ignorarla, nonostante Yanira cerchi di farsi notare in ogni modo. Quello che Yanira ancora non sa è che lui la tiene d’occhio molto più di quanto lei pensi. E anche se le incomprensioni tra loro farebbero pensare il contrario, l’attrazione reciproca li porterà a incontrarsi, rendendoli complici in giochi erotici ad alta tensione, divertenti e sensuali. Chiedimi chi sono è una commedia erotica in cui sesso e ironia si combinano perfettamente.

  • Con Jud e Eric:
  1. Chiedimi quello che vuoi (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #1)
  2. Ora e per sempre (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #2)
  3. Lasciami andare via (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #3)
  4. SPIN OFF Serie con Bijorn – Sorprendeme (Trilogia Chiedimi quello che vuoi #3.5)
  • Con Yanira e Dylan
  1. Chiedimi chi sono (Serie Chiedimi chi sono #1)
  2. Adivina quién soy esta noche (Serie Chiedimi chi sono #2)

Recensione

Te besaré, como nadie en este mundo te besó. Te amaré con el cuerpo y con la mente, con la piel y el corazón. Vuelve pronto, te esperamos. Mi soledad y yo…

Dopo gli scambi di coppia di Jud e Eric pensavo che l’autrice avrebbe pubblicato la storia di Björn che sembrava molto interessante, e invece mi sono trovata a leggere una duologia con protagonisti due personaggi inediti, Dylan e Yanira. Yanira è un’aspirante cantante che vive a Tenerife e che si fa convincere dall’amica Coral ad andare a lavorare su una nave da crociera nel mediterraneo. A bordo conosce Dylan, manutentore e tuttofare che però non sembra degnarla nemmeno di uno sguardo, anzi sembra proprio gay. Con il passare dei giorni l’attrazione che prova per “quel morone” cresce sempre di più fino a portarla a fregarsene delle inclinazioni sessuali di Dylan e a provare a sedurlo e… sorpresa: Dylan non è gay! I due cominciano una relazione a base di sesso9873aa6f2d944d019033568271b1f951 sfrenato e passione, ma Dylan nasconde un segreto importante a Yanira che rischia di allontanarli in modo definitivo. All’inizio pensavo che fosse una replica di Chiedimi quello che vuoi visto che Yanira vede un menage a trois sulla spiaggia e decide di curiosare nel mondo degli scambi di coppia. Invece mi sono dovuta ricredere, perché i riferimenti a questo tipo di locali e ai rapporti a tre sono davvero pochissimi e in realtà la storia si basa sulla relazione tra Dylan e Yanira che, per lo meno in questo libro, non ha niente di particolarmente trasgressivo. Apprezzo moltissimo i personaggi femminili che crea la Maxwell; donne che del proprio corpo fanno quello che vogliono, che non si fermano di fronte a niente e che sanno quello che vogliono, mi ci rivedo molto (a parte il discorso degli scambisti!), e così è Yanira: divertente, spigliata, sensuale e consapevole delle proprie armi. Devo però fa4cc2cbd1b87c4426b8f08cfe125cea02r notare che la parte centrale del libro è un po’ lenta e in alcuni tratti, scritta come “una lista della spesa”, manca un po’ di attenzione alla struttura, forse colpa della traduzione. E ora non ci resta che aspettare l’uscita del secondo e ultimo capitolo della serie e speriamo che lo pubblichino in fretta perché dopo il finale da urlo non possono lasciarmi senza conoscere il seguito.

VOTO: 7,5

SENSUALITA’: 10

Recensione L’abbandono – Disarm Trilogy #2 di June Gray

Trama

All’inizio sembravano felici e contenti…
Per Elsie e Henry sposarsi e comprare una casa è solo l’inizio di una nuova e appassionante avventura. Elsie ha ingranato bene col suo lavoro, mentre Henry sta facendo carriera come agente di polizia. Tutto, a quanto pare, è finalmente tornato al posto giusto. Ma proprio quando le cose sembrano andare a gonfie vele, i cambiamenti mettono a dura prova la stabilità del loro rapporto. Henry, con il lavoro che fa, è in costante pericolo di vita, e Elsie lo osserva impotente, mentre scivola di nuovo nelle proprie equivoche, vecchie abitudini. E sa che deve trovare un modo, a qualsiasi costo, per evitare che il passato si ripeta. Con il rischio continuo di sprofondare nelle sabbie mobili, Elsie e Henry devono capire come rafforzare la loro unione, prima che finiscano per perdere ciò che conta di più…

  1. La conquista (Serie Disarm #1)
  2. L’abbandono (Serie Disarm #2)
  3. Retreat (Serie Disarm #3)
  4. The Henry Sessions (Serie Disarm #4)
  5. Engage (Serie Disarm #5)
  6. Capture (Serie Disarm #6)

Recensione

JUNE GRAY L'ABBANDONOIl primo capitolo della serie (che vi recensirò appena ho un po’ di tempo) mi era piaciuto, ma lo avevo trovato a tratti un po’ noioso. Ho cominciato quindi, L’abbandono senza tante aspettative e invece mi sono dovuta ricredere totalmente. E’ emozionate, scorrevole, ben scritto e pieno di sentimento, un libro che vale davvero la pena di essere letto. Facciamo un riassunto della storia: Elsie e Henry sono finalmente felici dopo che hanno dovuto affrontare prove difficili (esercito, disturbo post traumatico, separazione e sensi di colpa) e hanno deciso di mettere una pietra sopra al passato. Henry ha lasciato l’esercito e si prepara per entrare in polizia, Elsie lavora in una delle agenzie pubblicitarie più promettenti del paese e la loro vita matrimoniale non potrebbe andare meglio. Ovviamente non poteva andare tutto liscio come l’olio e i problemi sono proprio dietro l’angolo ad aspettarli: la discesa comincia nel momento in cui Henry diventa un poliziotto e cede nuovamente alla depressione lasciando spesso Elsie da sola, escludendola dai suoi problemi e tenendosi tutto dentro fino a scoppiare. Ad aggravare ancora di più la situazione ci si mette una gravidanza interrotta che fa cascare entrambi in un periodo di tristezza da cui si rialzeranno molto a fatica e che lascerà delle cicatrici profonde che forse è impossibile rimarginare. Ammetto che spesso e volentieri avrei voluto prendere a schiaffi Henry che sacrifica sua moglie e la sua felicità per un senso dell’onore che non sta né in cielo né in terra. Sembra che si senta il paladino della giustizia inviato per ripulire il mondo dai criminali e che se non ci pensa lui, la terra si distruggerà. Un po’ più di umiltà non ci starebbe male. Dall’altra parte troviamo Elsie che invece dimostra una forza che nel primo capitolo era mancata, si rialza, combatte e non si lascia mai andare. Prende in mano la sua vita e quella di suo marito e cerca con le unghie e con i denti di risollevarsi dal baratro L'abbandonoin cui Henry la trascina giorno per giorno. L’avrei apprezzata anche se gli avesse dato un bel calcio nel didietro per gettarsi fra le braccia di Conor, il suo capo, che non nasconde l’interesse nei confronti di Elsie! Il bello di questo libro però è che, nonostante il protagonista mi abbia fatta infuriare più di una volta, l’autrice descriva due persone alle prese con problemi comuni e non un matrimonio idilliaco e la famiglia del Mulino Bianco. Insomma, bello, leggetelo. E adesso aspettiamo ottobre e l’uscita del terzo volume.

Nota: il passaggio da una scena ad un’altra è molto confuso, colpa dell’impaginazione che non prevede uno spazio tra un cambio di scena e l’altro. A volte ho dovuto rileggere una frase per capire se si stava svolgendo in un momento diverso o se fosse la continuazione del discorso precedente.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 10

Recensione Sguardi – Serie I colori dell’amore #3 di Kathryn Taylor

Trama

Per la giovane Sophie Conroy l’arte non è solo una passione, ma un affare di famiglia. A Londra gestisce infatti una casa d’aste insieme al padre. Gli ultimi tempi però non sono stati facili e per tornare sulla cresta dell’onda, dopo la grave crisi finanziaria che li ha colpiti, Sophie è determinata ad aggiudicarsi un prestigioso incarico: la vendita di alcuni capolavori appartenenti alla collezione di una importante villa romana. Ma proprio durante il viaggio di lavoro nella città eterna, un incontro tanto fortuito quanto speciale farà vacillare le certezze dell’algida e controllata Sophie. Finora nessuno è riuscito davvero a conquistare il suo cuore, eppure il seducente e misterioso Matteo Bertani, professore di arte, saprà iniziarla a piaceri inediti, mostrandole una nuova dimensione del desiderio. E Sophie, ormai irrimediabilmente travolta dai sentimenti, finirà per ignorare qualsiasi avvertimento, comprese le distanze che Matteo continua a mettere tra loro… Perché ci sono ancora molte cose che non sa di lui.

  1. Il rosso (I colori dell’amore #1)
  2. Il viola (I colori dell’amore #2)
  3. NOVELLA Inconfessabile (I colori dell’amore #2.5)
  4. Sguardi (I colori dell’amore #3)
  5. Seduzioni (I colori dell’amore #4)

Recensione

“Hai un’idea di quanto sei bella, Sophie?” mi sussurra in un orecchio. Aspetta che la mia agitazione scemi prima di riprendere a riempirmi di coccole. Le sue carezze si fanno sempre più ardite. “Sei la musa perfetta per ogni artista. Hai proporzioni perfette e i tuoi colori sono quelli della seduzione: i capelli lucidi e neri nei quali perdersi, gli occhi grigio azzurri che ti possono fissare con freddezza e distacco ma anche con l’impetuosità di una tempesta. E queste labbra piene che baciano con tanto ardore e altrettanta passione.” Segue con un dito la linea della bocca per poi spostarsi lungo il collo. “Si può impazzire per te se non ti si riesce a scacciare dalla mente.”

Sguardi di Kathryn TaylorPensavo che I colori dell’amore si concludesse con le vicende di Grace e Jon, e invece la fortunata autrice tedesca ci regala altri due volumi con protagonisti Sophie e Matteo, due esperti d’arte che nella città eterna faranno scintille. Sophie, insieme al padre, gestisce una delle più importanti case d’asta di Londra che da alcuni mesi a questa parte ha subito una forte crisi dalla quale ne potrebbero uscire definitivamente accaparrandosi la collezione di un nobile romano intenzionato a liberarsi della maggior parte delle sue opere. Una volta a Roma, Sophie incontra molti personaggi interessanti che le potranno essere utili in futuro, e incontra anche Matteo Bertani, giovane professore di Storia dell’Arte alla Sapienza e imprenditore di successo che la tratta come se la odiasse profondamente quando in realtà è la prima volta che si vedono. L’odio di Matteo è dettato dal fatto che non vuole che Giacomo Di Chessa venda le sue opere e si trasferisca a Londra e di conseguenza cerca di ostacolare il lavoro di Sophie. Il destino però li unisce quando Sophie si vede costretta a chiedere l’aiuto di Matteo per l’autenticazione di un quadro molto importante che entrerà presto in possesso della casa d’aste e con sorpresa di entrambi i protagonisti, l’attrazione trSguardia loro è fortissima e va oltre le divergenze lavorative. Le basi per la nascita di una relazione sono molto fragili a causa di Matteo che dopo la morte della moglie alcuni anni prima, non vuole più legarsi a nessuno e ricerca solo delle brevi storie di letto senza impegno. Sophie è una donna battagliera, intrigante e intelligente, ma in fatto di rapporti di coppia non sa cosa vuole e non riesce a capire se il sentimento che sta nascendo tra lei e Matteo sia unilaterale e se sia frutto solo di una passione travolgente che non le permette di vedere chiaramente che tipo d’uomo ha di fronte. In questo terzo volume ho ritrovato lo stile fresco, accattivante e passionale che aveva contraddistinto Il rosso e che avevo perso invece nel secondo capitolo, Il viola. Mi è piaciuta moltissimo l’ambientazione romana che non risulta mai forzata e stereotipata. Belli i riferimenti all’arte che danno molto spessore al romanzo rendendolo molto interessante e mai noioso nonostante ci siano moltissime spiegazioni riguardanti l’arte. L’unico difetto che posso trovare è che avrei preferito un’interazione maggiore con i personaggi secondari (Nigel, la famiglia di Matteo e la famiglia di Sophie). Non vedo l’ora di leggere il seguito per scoprire quali siano i segreti e i tormenti di Matteo che mi è piaciuto tantissimo in questo primo libro. E ora non ci resta che attendere il 19 maggio e l’uscita di Seduzioni che segna la fine della serie.

VOTO: 9,5

SENSUALITA’: 9

Recensione Dolce&Selvaggio – Serie Wild Seasons #1 di Christina Lauren

Trama

Le avventure di una notte andrebbero vissute con la persona giusta, non importa se deplorevole… l’importante è che non sia qualcuno come lui… Questo pensa Mia Holland, ma dopo un week-end da capogiro a Las Vegas, regalo che si è concessa per la sua laurea, perde letteralmente la testa. Terrorizzata dal futuro, prende la decisione più pazza della sua vita: seguire Ansel Guillame in Francia per l’estate. Il programma è semplice: divertirsi e vivere una dolce, selvaggia avventura. Ma presto il gioco di ruoli che i due hanno intrapreso inizia a cedere ai colpi del sentimento, e il copione che stavano recitando si trasforma nella vita reale, una vita così diversa da quella che Mia ha da poco lasciato… Adesso non le resta che scegliere se tornare nel mondo in cui ha sempre vissuto o rimanere in questo, che le sembra lontano anni luce da ciò che ha conosciuto finora.

  1. Dolce&Selvaggio (Serie Wild Seasons #1)
  2. Sweet Filthy Morning After (Serie Wild Seasons #1.5)
  3. Eccitante&Divertente (Serie Wild Seasons #2)
  4. Dark Wild Night
  5. Wicked Sexy Liar

Recensione

Christina Lauren - Dolce e selvaggioFinalmente una nuova bellissima serie di una delle scrittrici di erotic-romance che preferisco, Christina Lauren, già conosciuta per Beautiful Bastard che ha fatto sognare le donne di tutto il mondo. Le protagoniste di Wild Seasons sono Mia, Lola, Harlow, tre amiche di infanzia, fresche fresche di laurea e alla ricerca di un po’ di divertimento a Las Vegas prima di cominciare la vita da “adulti”. Durante i festeggiamenti per il traguardo raggiunto, le ragazze conoscono Ansel, Oliver e Finn, un francese, un canadese e un australiano che in memoria dei vecchi tempi attraversano alcuni stati in bici contribuendo alla realizzazione di alcune opere edilizie destinate alla comunità e ai più bisognosi. Fin qua niente di strano, ma come vi comportereste voi se la mattina successiva ad una notte di fuoco vi trovaste sposati con un completo sconosciuto? Io probabilmente darei di matto, ma non tutti reagiscono allo stesso modo e da questa stramba esperienza usciranno fuori tre storie con protagonisti Mia e Ansel nel primo volume, Oliver e Harlow nel successivo che uscirà ad agosto e infine Lola e Finn ancora inedito. Parliamo di Ansel e Mia: Mia ha dovuto abbandonare il sogno di diventare ballerina professionista a causa di un gravissimo incidente che ha ridotto drasticamente la sua mobilità. Per ripiego ha quindi deciso di assecondare suo padre e frequentare, dopo la laurea, un corso specialistico a Boston, molto ambito e molto difficile, che la porterà a lavorare nella grande azienda di famiglia. Sembra che la sua vita sia già stata scritta senza possibilità di variazioni, ma l’incontro con Ansel rimetterà in discussione tutte le decisioni prese. Tra i protagonisti il feeling e l’attrazione è evidente fin dalle prime battute, ma ci accorgiamo subito che non è solo passione, è qualcosa di più profondo che porta Mia ad aprirsi completamente con Ansel, a rivelargli le sue paure, le sue aspettative e a fargli un resoconto completo della sua vita passata. E ora che si ritrovano marito e moglie perché non sfruttare le vacanze estive per trasferirsi con lui a Parigi e cercare di vivere, per quanto possibile, questa avventura? E’ così che Mia abbandona tutto e tutti e parte alla volta della città più romantica del mondo per far funzionare il loro matrimonio. L’idea è quella di rimanere per i mesi estivi, fare del sesso splendiDolce e selvaggio di Christina Laurendo, imparare a conoscere Ansel, giovane avvocato che cerca di migliorare la sua posizione lavorativa all’interno di un prestigioso studio, e schiarirsi le idee sul futuro che la attende. Una volta nella stessa casa però, i problemi cominciano a venire fuori: Ansel ha pochissimo tempo libero da dedicare a Mia che si ritrova per settimane a fare la turista solitaria per la città, il sesso tra loro è pieno di pepe e passione grazie ai giochi di ruolo che appassionano entrambi, ma sembra che Ansel non sia del tutto sincero rendendo Mia insicura della relazione appena nata. Non vi anticipo nient’altro, leggetelo e scoprite come va a finire il loro rapporto! Il libro è scritto molto bene, scorrevole, divertente e appassionante. Le caratteristiche che apprezzo di più delle Lauren sono che riesce a creare dei personaggi molto reali, nei quali possiamo tranquillamente immedesimarci e che le scene di sesso sono costruite in modo magistrale (il che per un romanzo erotico direi che è fondamentale). Carina l’idea di raccontare le storie di tre amiche e che ogni libro sia autoconclusivo, non vedo l’ora di leggere i successivo. Devo però sottolineare un paio di difetti: non so se la storia di Mia e Ansel proseguirà in un capitolo successivo (ma dando un’occhiata alle trame su Goodreads non mi pare proprio), ma se così non fosse, ho trovato che la descrizione della famiglia di Ansel sia stata tirata via e molto superficiale e poi avrei preferito che fosse stato aggiunto un capitolo finale che ci mostrasse uno scorcio del futuro della coppia. Insomma, a parte questi due aspetti da rivedere, ve lo consiglio assolutamente, l’ho letto tutto d’un fiato.

VOTO: 9

SENSUALITA’: 10

Recensione Senza Limiti – Serie Tristan e Danika #2 di R.K. Lilley

Trama

Il loro amore aveva la forza di un treno lanciato in una corsa senza controllo e il potenziale per essere altrettanto distruttivo.
Il seguito tempestoso di Cose Pericolose riprende proprio da dove avevamo lasciato i protagonisti: colpiti da un’enorme perdita, Tristan e Danika lottano per raccogliere nuovamente i pezzi e costruire una vita insieme, ma le brutte abitudini sono dure a morire e difficili da rifuggire…
Senza Limiti ci accompagna attraverso il doppio punto di vista, in un viaggio attraverso la dipendenza e il desiderio, l’amore e l’agonia e risponde alla domanda sorta alla presentazione dei due personaggi all’interno di Coi Piedi per Terra: cos’è successo fra Tristan e Danika?”
DANIKA
Nemmeno l’amore poteva attenuare una caduta come la nostra. Ciò che provavo per Tristan era talmente immenso da consumarmi ma anche così, non bastò a sopraffare l’unione dei nostri demoni.
Lottai. Gridai e piansi, graffiai e calciai. Diedi tutta me stessa ma anche il guerriero più determinato deve fermarsi prima di arrivare al punto di rottura. Nessuno poteva affermare che non avessi lottato per lui.
«Ti amo anch’io» mormorai dolcemente al suo orecchio. Lui mi strinse con maggior forza.
«Non posso perderti, Danika, mai. Non sopravvivrei.»
«Sono tua e non me ne andrò. Mai.»
Ero sincera quando pronunciai quelle parole, ma la vita aveva altri progetti per noi. Io ero una combattente per natura e nessuno avrebbe potuto dire che non mi ero battuta per noi.
Avrei dato la vita in quella lotta.
In realtà fu ciò che quasi capitò.
TRISTAN
Era lei… Se mai avevo avuto dubbi, ora erano svaniti: era colei alla quale avrei pensato e desiderato fino al mio ultimo respiro. Se il giorno dopo l’avessi persa, avrei passato il tempo a struggermi. Era quel genere di amore che trovavi una sola volta nella vita.

  1. Cose pericolose (Serie Tristan e Danika #1)
  2. Senza Limiti (Serie Tristan e Danika #2)
  3. Lovely trigger (Serie Tristan e Danika #3)

Recensione

“Perché sei così buona con me?” le domandai a un certo punto, “Perché sei sempre stata buona? Sono un tale fardello per te e tu invece hai fatto così tanto per aiutarmi. Sappiamo entrambe che non potrò mai ripagarti della tua gentilezza.”

“Oh, piccola, non capisci?”

“Capire cosa?”

“Non sei mai stata un peso, Danika e questa non è gentilezza.”

“Se non è gentilezza, cos’è?”

“Tesoro, è quella che si chiama famiglia.”

Tristan e Danika - Senza limiti di R.K. LilleyDecisamente una spanna sopra rispetto al primo libro che mi era piaciuto, ma che non mi aveva convinta del tutto. In questo secondo capitolo invece non c’è mai un attimo per riprendere fiato, è un treno di emozioni che mi ha presa in pieno e mi ha fatta sognare, arrabbiare, piangere e sperare. Lo consiglio decisamente. Avevamo lasciato Tristan e Danika ad affrontare la morte di Jared, il fratello minore di Tristan che non ha saputo darsi un limite e ha finito per distruggersi con la droga. Il libro ricomincia proprio da questo punto, dal periodo di disperazione per la perdita di una persona amata, dall’affrontare giorno dopo giorno la vita senza avere più il compagno di sempre. In questa fase il rapporto tra Tristan e Danika si rafforza notevolmente e entrambi si rendono conto della profondità del sentimento e della stima che li lega. Una volta superato il lutto però, Tristan accetta di partecipare alla creazione di un disco che lo terrà lontano da Las Vegas parecchi giorni a settimana, per diversi mesi, e le vecchie paure di Danika sul precedente stile di vita del fidanzato non possono che riaffiorare e farla vivere in un perenne stato di agitazione. Agitazione che viene alimentata da Dean, il coinquilino di Tristan, che fa di tutto per rendere la vita della coppia ancora più complicata, organizzando festini a base di alcol e droga. E a questo punto comincia il tracollo: Tristan, sopraffatto da una vita lontano da Danika, da un futuro incerto e dalla mancanza di Jared, comincia ad abusare di droghe e alcolici che lo portano a diventare sempre più depresso e distratto, soprattutto nei confronti della sua fidanzata che non si vuole rendere conto fino in fondo della strada pericolosa intrapresa da Tristan. Per un certo periodo quindi, assistiamo a questa lenta discesa che entrambi i protagonisti pensano di affrontare al momento opportuno e continuano perciò a comportarsi come una coppia di fidanzati qualsiasi: si sposano, progettano di avere una famiglia e quando sono ad un passo dall’ottenere tutto, il destino si abbatte su di loro con la peggior disgrazia possibile. Difficile affrontare una dura realtà se la coppia è solida solo all’esterno, impossibile uscire dal tunnel di depressione e stupefacenti se non ci si rende conto di avere un problema e impensabile credere di poter tornare quelli di una volta. E’ la fine per Tristan e Danika? Non vi anticipo niente, leggetelo e fatemi sapere cosa ne pensate. R.K.lilley

Bello, scritto molto bene e assolutamente coinvolgente dalla prima all’ultima parola. Molto interessante la progressione degli eventi che non viene mai affrettata e ci fa stare con il fiato sospeso fino al momento di rottura. Fin dall’inizio sapevamo che sarebbe successo qualcosa di tragico e pagina dopo pagina pensavi “ecco, ora succede” e invece niente, tutto andava avanti fino al successivo problema che veniva superato un’altra volta e un’altra volta ancora. E poi eccolo che arriva il momento della verità, quello che mi ha fatto venire le lacrime agli occhi e imprecare perché ora mi tocca aspettare chissà quanto per leggere il finale. E’ stata davvero brava la Lilley in questo romanzo, non posso non farle dei complimenti sentiti. Ho apprezzato molto anche il coinvolgimento dei personaggi secondari come Frankie che si è conquistata due capitoli solo su di lei con il suo punto di vista, e il ritorno della sorella di Danika che spero ritroveremo anche nel volume finale.

VOTO: 10

SENSUALITA’: 10