Recensione Una giornata perfetta per essere felice di Kalari

Trama

Emma Dicandia è una giovane donna di 32 anni, con una madre psicoterapeuta che analizza ogni suo respiro e un padre donnaiolo incapace di impegnarsi in una relazione a lungo termine.
Lavora a Milano presso una società di marketing e comunicazione.
Quando il suo fidanzato, con cui convive da quattro anni, la tradisce, Emma cade in uno stato di caos interiore.
Si sente sola, vulnerabile, vedova del senso della propria esistenza e sotto il peso di questi sentimenti decide di non permettere più a nessun uomo di farla sentire così persa.
Si rende conto di aver messo da parte i propri desideri in nome di un amore che amore non era.
Questa consapevolezza le da il coraggio di riprendersi la sua vita, reinventarsi, le fa esplodere dentro una voglia di riscatto, che la porta a cambiare città e chiudere per sempre l’amore fuori dalla sua vita.
Si trasferisce a Londra dove condivide la casa con Cara, una donna brillante, audace e dotata di pungente sincerità, che diventa in breve tempo la sua migliore amica e confidente fidata.
Una domenica mattina la svolta a cui Emma ambisce si materializza nell’incontro con due uomini: Christopher Cole, un rampollo della finanza, giovane e sicuro di sé, che entra ed esce dalle relazioni senza alcun coinvolgimento emotivo e con il quale Emma intraprende una storia a base di sesso, divertimento e senza alcuna implicazione sentimentale.
Ethan Hale, un antiquario bello e scanzonato, che ribalta il mondo di Emma, che si fa largo nella sua vita frantumando ogni sua regola e del quale lei s’innamora suo malgrado.
Il tradimento però non si dimentica, rimane nascosto, in attesa di balzare fuori e avvolgerti nella sua morsa. E così che Emma, terrorizzata dall’idea di soffrire ancora e supportata dai suoi pregiudizi verso gli uomini, lascia Ethan.
Successivamente due eventi traumatici sconvolgono nuovamente la sua vita e metteranno Emma difronte a un bivio: due strade da percorrere ma solo una giusta da scegliere.
Una giornata perfetta per essere felice è un romanzo fresco e scorrevole, una storia d’amore raccontata senza eccessivo sentimentalismo e con la giusta dose d’ironia, in cui la vita non è una serie infinita di difficoltà da affrontare, ma una serie infinita di possibilità da vivere, perché tutti speriamo che a un certo punto della nostra vita arrivi una giornata così perfetta da sentirci ripagati di ogni sforzo, delusione e lacrima versata.

Recensione

Una giornata perfetta per essere felici di Kalari

Sono stata contattata via mail da questa autrice che ha avuto il coraggio di autopubblicarsi e ha giustamente bisogno di farsi conoscere. Io sono sempre ben disposta a dare il mio modesto parere e in questo caso sono molto felice di farvi conoscere Kalari, una giovane e promettente scrittrice che ha scritto un piccolo romanzo davvero carino. Me lo ha presentato in questo modo “E’ un piccolo romanzo, una storia d’amore romanticamente ironica, fresca e scorrevole di quelle da leggere sul divano con una tazza di cioccolata calda e un plaid, sullo sdraio in spiaggia sotto l’ombrellone o sulla metro mentre si torna a casa dal lavoro. Un caleidoscopio di emozioni per un’incredibile storia d’amore.”e devo ammettere di essere pienamente d’accordo con questa descrizione. L’ho letto in poche ore, mi ha fatta rilassare e sorridere e direi che ha raggiunto in pieno il suo scopo. Andiamo a scoprire chi sono i protagonisti: Emma è stata tradita dal suo compagno Marco con il quale credeva di condividere un bel rapporto, lo assecondava in tutto, era sempre disponibile e all’apparenza non sembrano esserci motivi per cui si sia dovuto andare a trovare una storiella alle sue spalle. Con quest’amarezza che si porta dentro, un rapporto difficile con il padre che si sente sempre un ragazzino e passa da una donna all’altra e una madre che non perde occasione di psicanalizzare la figlia, Emma decide di dare un taglio netto a tutto ciò che la lega all’Italia e partire per Londra. Il racconto riprende alcuni mesi dopo la sua partenza, Emma sta dando il 100% sul lavoro, non vuole uomini intorno a sé e l’unica botta di vita che si concede è una bella corsa la domenica mattina… a dKalari. Una giornata perfetta per essere feliceirla così la sua vita non sembra esattamente stimolante, ma qualcosa sta cambiando e questo qualcosa si manifesta sotto forma di due uomini sexy e carismatici che conosce casualmente nello stesso giorno e a distanza di qualche ora, Christopher e Ethan. Christopher è il classico bello, ricco, donnaiolo e allergico agli impegni ed è proprio la persona che fa per Emma, niente impegni, niente promesse e nessuna possibilità di soffrire, Ethan invece è tutt’altra storia, e Emma capisce fin dalle prime battute che lui ha qualcosa di diverso, qualcosa che la spinge inesorabilmente verso di lui ma che al contempo la spaventa. Comincia da questo momento due rapporti: con Christopher è solo ed esclusivamente sesso, di quello che ti fa riprendere fiducia in te stessa e che fa sentire di nuovo vivi, con Ethan comincia invece una splendida amicizia che entrambi sanno essere una facciata per mascherare l’attrazione che provano reciprocamente. Riuscirà Emma a lasciarsi andare e a non rovinare la bella storia che le è capitata per le mani o continuerà a nascondere la testa nella sabbia e cercare dei rapporti senza senso come con Christopher? Leggetelo e scopritelo!

Mi è piaciuto molto questo piccolo romanzo, è veramente scorrevole e mi ha fatto passare qualche ora rilassante sul divano. Per essere un libro autopubblicato devo dire che ci sono pochissimi errori di battitura e che l’impaginazione è fatta davvero bene. Altra nota positiva è che, nonostante il romanzo sia composto da poco più di cento pagine, gli eventi sono descritti seguendo una linea temporale che ci permette di apprezzare al massimo la storia d’amore tra Emma e Ethan, e la crescita personale di Emma che piano piano si rende conto che forse sia nella storia con Marco, sia con il padre, ha fatto i suoi errori e non è solo una vittima come vorrebbe farci credere. Ho apprezzato tantissimo che il romanzo non si esaurisca solo ai personaggi principali, ma che Kalari ci faccia conoscere anche la storia violenta della coinquilina d Emma, Cara, molto attuale in questo momento in cui si sente parlare ovunque di violenza domestica. Devo però sottolineare anche un paio di aspetti che secondo me andrebbero rivisti: per prima cosa, la scarsa caratterizzazione di Christopher di cui sappiamo solo che è un donnaiolo ricco sfondato e soprattutto il fatto che i due hanno un rapporto di sesso appagante di cui però non sappiamo assolutamente niente visto che i loro incontri non vengono descritti. Non dico che voglio i particolari dell’amplesso, ma per lo meno vorrei capire che cosa prova Emma quando sta con lui, in modo da rendere ancora più evidente la differenza con il rapporto tra lei e Ethan. Altro dato da sottolineare è che in alcuni tratti avrei preferito che Kalari avesse usato un modo di scrivere un po’ più discorsivo e meno da “lista della spesa” che rende il romanzo a tratti un po’ impersonale, considerando anche il fatto che è scritto il terza persona e già risulta leggermente meno coinvolgente rispetto ad una narrazione in prima persona. Nel complesso però ve lo consiglio per staccare il cervello dai problemi quotidiani e buttarsi per qualche ora tra le braccia di Ethan.

VOTO: 6,5

SENSUALITA’: 6

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...