Recensione Come ti spaccio il fidanzato – Serie Love Match #1 di Sara Pratesi e Fabiana Andreozzi

Trama

Vittoria ha votato la sua vita alla carriera e al successo. Dylan è il suo sottoposto e il ruolo gli va alquanto stretto, convinto che la promozione della sua collega sia stata concessa sfruttando il suo corpo.
Lui odia lei… che a sua volta odia lui…
Ma se all’improvviso il nemico diventasse l’unica salvezza?
La vita di Vittoria viene resa impossibile dalla sua famiglia invadente e da una sfilza di bugie.
La sua unica via di scampo ha il nome di un uomo, Josh Harper, con cui deve convolare presto a nozze…
Peccato che questo uomo nella vita di Vittoria non esiste e lei ha meno di una settimana per procacciarsi un presunto fidanzato da spacciare alla sua famiglia.
E se alla fine l’unica àncora di salvataggio fosse racchiusa nel suo odiato sottoposto? Riusciranno a superare l’odio e a fingere di amarsi? E se a complicare la situazione comparisse qualche ex di troppo e una famiglia italiana casinista e rumorosa?
Soprattutto: può l’odio essere il nascondiglio dell’amore?

Sullo sfondo New York e Capalbio testimoni di un’esilarante commedia d’amore e d’odio!

  1. Come ti spaccio il fidanzato (Love Match #1 con Vittoria e Dylan)
  2. Love Match #2
  3. Love match #3
  4. Love Match #4

Da notare che ogni libro è autoconclusivo.

Recensione

Sara pratesiHo appena finito di leggere il primo libro della serie Love Match composta da quattro volumi (o almeno mi sembra di aver capito così dalla nota iniziale) e scritta da Sara Pratesi, che già ho avuto modo di conoscere attraverso alcuni simpatici romanzi. Insieme alla Pratesi questa volta troviamo anche un’altra autrice, Fabiana Andreozzi di cui non ho mai letto niente, ma che so essere molto apprezzata per il suo romanzo Colpo di fulmine da Harrods che ho intenzione di leggere al più presto. Credo che, per lo meno per quanto riguarda Sara Pratesi, la sua strada sia quella della commedia romantica alla Sophie Kinsella, piena di imprevisti, scenette divertenti e dal tono generale molto leggero. Detto questo, ho apprezzato moltissimo la storia di Vittoria e Dylan ma ho avuto la sensazione che la farsa venisse tirata un po’ troppo per le lunghe passando da divertente a surreale, soprattutto nel finale. Cominciamo dal presentarvi la trama: Vittoria è una donna tutta d’un pezzo, dedita al lavoro e con l’unico obbiettivo nella sua vita di emergere e diventare qualcuno di importante. L’amore per lei non esiste, l’unica cosa che sa suscitarle un sentimento sono i suoi progetti architettonici newyorkesi, mentre gli uomini servono solo per espletare delle mere necessità fisiche. Di tutt’altro parere è la sua famiglia che la vuole vedere sposata in tempi brevi, e quale modo migliore per mettere a tacere dei genitori invadenti? Convincerli che il fidanzato esiste e che presto convolerannoCome ti spaccio il fidanzato a nozze, ovviamente! La bugia regge fino a quando tra Vittoria e la sua famiglia si trovano migliaia di chilometri, ma la prospettiva di dover fare un viaggio in Italia per l’anniversario della nonna fa crollare tutto il suo castello di menzogne. Vittoria non può non tornare in Italia, ma non può neanche presentarsi senza nessuno al seguito con il rischio che i genitori comincino a propinargli ogni uomo disponibile in età da matrimonio. Urge trovare al più presto una soluzione e, dopo incontri su internet e personaggi decisamente bizzarri, ecco che Jenny, la migliore amica di Vittoria, ha una trovata geniale: Dylan, suo fratello e anche collaboratore di Vittoria è il perfetto candidato per la messinscena. Peccato che Vittoria e Dylan si odino e che, per ottenere questo enorme favore da Dylan, Vittoria dovrà promettergli l’impossibile. Tra malintesi, passione e divertimento i due protagonisti si renderanno conto di non disprezzarsi poi così tanto…

All’inizio pensavo che fosse una copia del film Ricatto d’amore, invece sono rimasta piacevolmente stupita quando ho scoperto che le similitudini erano veramente pochissime. Tuttavia non mi ha convinta del tutto. Come dicevo all’inizio, l’ho trovato parecchio ripetitivo dal momento in cui Vittoria e Dylan tornano dall’Italia. Il gioco della finzione è stato divertente e le autrici hanno ben descritto la nascita di un sentimento, ma avrei preferito che una volta conclusa questa parentesi, i due protagonisti si concentrassero di più sulla relazione che stava nascendo spezzando così un po’ il ritmo. Inoltre, ho trovato abbastanza irreale gli incontri con le famiglie per l’imminente matrimonio e soprattutto che i due protagonisti si sposino senza aver mai vissuto veramente un rapporto. Insomma, carino e sicuramente da leggere, ma un po’ sottotono rispetto agli altri romanzi della Pratesi. E la prossima protagonista chi sara? Jenny? A presto!

VOTO: 6

SENSUALITA’: 8

Annunci

Un pensiero su “Recensione Come ti spaccio il fidanzato – Serie Love Match #1 di Sara Pratesi e Fabiana Andreozzi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...