Recensione Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un mojito) di Chiara Parenti

Trama

Lettura consigliata agli astemi – perché cambino idea!
La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide tutta1che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l’aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l’alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!

Recensione

c

Maia lavora come PR in una delle aziende più importanti di Milano ed è fidanzata con Lapo, imprenditore di grande successo. Sembra che tutto sia perfetto se non che il suo capo è un pazzo che la fa lavorare come una schiava per una paga misera e il suo fidanzato è più interessato al suo lavoro, alla famiglia e alla facciata da mantenere che alla felicità di Maia. Il viaggio in Versilia per l’addio al nubilato della sua amica Diana casca proprio a puntino, ma è proprio lì che, dopo 15 anni, ritrova il suo primo amore Marco, ma Maia oramai è una donna adulta ed ha una splendida vita, non succederà assolutamente niente… Purtroppo non aveva calcolato rum, tequila e prosecco che la porteranno a vivere una serata alla Una notte da leoni in cui scoprirà di nuovo la vera Maia e ritornare alla vita di sempre sarà impossibile.

Ho letto molto volentieri questo libro che è divertente, leggero e scritto molto bene. Maia mi piace molto come personaggio, è una donna come molte che ha messo da parte il suo vero carattere per modellarsi su una persona e sulla società in cui vive e che piano piano riscopre il suo vero io e si interroga su ciò che vuole veramente. Marco, nonostante sia ancora un po’ l’eterno ragazzino, bilancia perfettamente la coppia Maia-Marco che risulta affiatata e coinvolgente. Ho apprezzato particolarmente l’alternarsi di capitoli che si svolgono nel presente e quelli che riguardano la storia passata di Maia e Marco. Rende il romanzo scorrevole e interessante. Le uniche critiche che posso fare, sono che mi sarebbe piaciuta un’interazione maggiore tra i due personaggi nel presente e che l’idea anche se carina non è molto originale. Spero che il prossimo libro di questa promettente autrice trovi una chiava più innovativa.

VOTO: 8

SENSUALITA’: 6

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...